Contenuto sponsorizzato

E' il piccolo Timothy Nardelli di 10 anni a condurre la "Serata macabra'' con de Silva e Milenkovich

L'appuntamento dell'iniziativa di DisseminArte e Conservatorio Bonporti è per giovedì 29 novembre alle 20.30 all'Auditorium Santa Chiara

Di Luca Andreazza - 25 novembre 2018 - 18:36

TRENTO. La "Serata macabra" è pronta a stupire, commuovere e far riflettere il pubblico dell'Auditorium Santa Chiara. Un'iniziativa, prevista per giovedì 29 novembre alle 20.30, dell'Associazione culturale DisserminArte e Conservatorio Bonporti dall'alto valore simbolico per i cento anni dalla fine della Prima guerra mondiale (Qui biglietti).

 

Ma in realtà lo sguardo si allarga, questo evento circondato da tantissime realtà del territorio, come la ditta Ciresa di Fiemme, Obi di Trento e Exquisita di Rovereto, intende conservare la memoria della guerra, ma creare un percorso multisensoriale di riflessione che arriva fino ai giorni nostri (Qui articolo).

 

Si parte dal ciclo di affreschi dipinti nella prima metà del 1.500 dai Baschenis sulla facciata esterna della chiesa di San Vigilio a Pinzolo, "La Danza macabra" per ricordare che siamo destinati tutti a morire, ma questo spettacolo ricorda come l'uomo, attraverso le proprie azioni, può anticipare questo destino: la guerra è una scelta e negli ultimi cento anni si sono susseguiti tantissimi conflitti.

 

La musica svolge, ovviamente, un ruolo di primissimo piano in questa iniziativa: i migliori allievi del Conservatorio, riuniti in un'orchestra e un coro di 120 elementi, si misurano spalla a spalle con interpreti del calibro del pianista roveretano Francesco Maria Moncher, il violinista Stefan Milenkovich e il pianista Rohan de Silva.

 

Si spazia dalle musiche di Wolfgang Amadeus MozartFryderyk Chopin, da Giuseppe Tartini a John Williams, da Camille Saint-Saëns e Richard Wagner. La direzione dell’orchestra e del coro è affidata al maestro Juliàn Lombana, colombiano d’origine e da molti anni attivo in Italia.

 

La nazionalità del maestro non è una casualità il palco dell’Auditorium propone al pubblico una rappresentanza di musicisti provenienti da quasi tutti i continenti: un connubio che assume particolare valenza proprio in riferimento ai temi dei conflitti, delle migrazioni e della pace.

 

Ma nulla è lasciato al caso in questa serata che si preannuncia unica. Il cartellone si preannuncia ricco e articolato, tante le sorprese, molte ancora top secret, come la conduzione del piccolo Timothy Nardelli di soli 10 anni e l'anteprima mondiale del "Resonance piano" della Ciresa (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 16:33

Il punto vendita sarà aperto in piazza Venezia 12 la prossima settimana. All'interno si potranno trovare formaggi, ortaggi ma anche un punto lettura e tanto altro

02 giugno - 12:50

Nel giorno della festa della Repubblica non poteva mancare la consueta polemica etnica alimentata dall'associazione focloristica sudtirolese, che per l'occasione ha tappezzato i cartelli ai margini della provincia di adesivi dal doppio polemico significato, contro l'ingiustizia storica subita nel 1918 e contro la gestione di Roma dell'emergenza Coronavirus. La reazione della destra italiana non è tardata ad arrivare

02 giugno - 08:53

Situazione drammatica per le tante imprese che si occupano di trasportare persone e che sono state colpite dal crisi provocata dall'emergenza sanitaria. Tra le richieste quelle di trovare soluzione per contenere le principali voci di costo e al tempo stesso lavorare su interventi in grado di stimolare una nuova domanda di trasporti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato