Contenuto sponsorizzato

Il Molin de Portegnach pronto per il ritorno di Cisco

Sabato 17 febbraio l'ex voce dei Modena City Ramblers in Valle di Cembra per l'unica tappa trentina del nuovo tour nei teatri a base di chitarre acustiche e arrangiamenti inediti

Pubblicato il - 13 febbraio 2018 - 15:53

CEMBRA. Stefano Bellotti, in arte Cisco, ex voce dei Modena City Rambles, è pronto per ritornare al Molin. La data è quella di sabato 17 febbraio alle 21.30 per l'unica tappa trentina del nuovo tour teatrale che porta in giro per l'Italia uno spettacolo in versione acustica.

 

Un appuntamento targato Associazione Sorgente '90 che ripercorre i 25 anni di carriera del cantante e scopre quei brani che normalmente non trovano spazi nelle serate estive e nei concerti live per uno spettacolo a base di chitarre acustiche e arrangiamenti inediti. Il tutto a teatri. 

 

Il Molin de Portegnach è il palcoscenico di questa serata (ingresso 12 euro, soci tesserati 10 euro, qui info e prenotazioni) che permette agli spettatori di respirare e ascoltare la musica, il clima famigliare e amichevole a pochi centimetri dall'artista.

 

Un ritorno per Cisco, che era già passato in Val di Cembra nel 2010 con 'La lunga notte', il suo primo lavoro da solista dopo la separazione dai Modena City Ramblers, ma anche per la presentazione del libro autobiografico 'Oh belli ciao' nel gennaio 2015, il racconto romanzato del viaggio che porta Cisco verso Borgo in occasione dell'ultimo concerto con la formazione emiliana tra aneddoti e ricordi. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 aprile - 19:34

Le vittime sono 4 donne e 5 uomini. Tra i decessi legati a Covid-19 anche Raffaele Zancanella, scario e ex presidente della Magnifica comunità, e il 28enne Lucjan Elezi. I contagi sono 2.671 in provincia

01 aprile - 20:40

Come anticipato dal ministro Roberto Speranza in Senato le restrizioni proseguono. Il premier: "Ci rendiamo conto che chiediamo uno sforzo e un sacrificio ma non siamo nelle condizioni di poter fare diversamente"

01 aprile - 18:04

Di fronte alle scorribande dell'orso più ricercato d'Italia, protagonista questo mese di danni ad arnie e malghe, dal mondo animalista arrivano gli inviti a non allarmarsi. La Lav Trentino: "Non c'è da allarmarsi, è un animale che sta lontano dalle persone. Bisogna fare investimenti per aumentare la prevenzione, che, come dimostrato in altri luoghi, funziona"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato