Contenuto sponsorizzato

La Bandabardò arriva a Trento, Teatro Sanbàpolis pronto

L’appuntamento è per venerdì 4 maggio alle 21. Il gruppo fiorentino di rock e folk festeggia il proprio venticinquesimo compleanno anche nel capoluogo

Pubblicato il - 31 gennaio 2018 - 15:55

TRENTO. La Bandabardò, gruppo fiorentino di rock e folk formatosi nel 1993, sarà a Trento per festeggiare i suoi venticinque anni di musica. L’appuntamento è per venerdì 4 maggio alle 21 al Teatro Sanbàpolis di Trento. 

 

Questo concerto della band il cui nome è un omaggio a Brigitte Bardot rientra nella rassegna 'Sanbaclub' organizzata da Fiabamusic insieme al Centro Servizi Culturali S. Chiara.

 

I biglietti sono in vendita nel circuito 'Primiallaprima' al costo di 12 euro, oltre ai diritti di prevendita.

Il primo album della Bandabarò, 'Il circo mangione', esce nel 1996 e ottiene un ottimo riscontro. Il successo è confermato dal secondo disco, 'Iniziali Bì-Bì', seguito a ruota da un live in edizione limitata, 'Barbaro tour'. L'anno successivo viene pubblicato un altro live, 'Se mi rilasso... collasso', che contiene anche l'inedita 'Manifesto'.

 

Ma è con 'Bondo! Bondo!' nel 2002 che la band ottiene un successo internazionale con un tour in Spagna, Francia e Svizzera. Dal 2003 entra a far parte della formazione Jose Ramon Caravallo Armas, meglio conosciuto come Ramon, ai fiati e alle percussioni. Gli altri componenti della band sono Orla (chitarra elettrica e tastiera), Donbachi (basso e contrabbasso, suonava nell'Orchestra regionale toscana) e il giovane Nuto (batteria).

 

L'album successivo, 'Tre passi avanti', esce nel 2004. Nello stesso anno viene pubblicata l'autobiografia della Banda, scritta con Massimo Cotto e intitolata 'Vento in faccia', dall'omonima canzone (edita da Arcana). Vento in faccia è anche il titolo del dvd che contiene il concerto di apertura del tour per l'ultimo album, a Firenze, oltre a riprese di backstage e messaggi dei fan.

 

Tra le collaborazioni del gruppo: con Daniele Silvestri nel brano 'Cohiba', Max Gazzè, Paola Turci e anche con Patty Pravo, nel cui album Nic-Unic suonano e fanno da coro nella canzone 'Tristezza moderna'.

 

Collaborano con i Modena City Ramblers nell'album 'Appunti partigiani' del 2005, con il brano i 'Ribelli della Montagna'. Nell'ottobre 2005 esce 'GE-2001', compilation pubblicata in allegato al quotidiano 'Il manifesto' per raccogliere fondi per i processi seguiti ai fatti del G8 di Genova. Vari gli artisti che partecipano all'iniziativa, tra questi anche la Bandabardò con il brano La fine di Pierrot.

 

Il settembre 2006 segna il ritorno discografico della band fiorentina con la raccolta 'Fuori Orario' che, a sorpresa, riceve un ottimo riscontro: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene.

 

Più recentemente invece sono usciti: 'Allegro ma non troppo', il 29 aprile 2010, 'Sette x uno' (novembre dello stesso anno), ed infine nel maggio 2011 'Scaccianuvole'.

 

Dopo tre anni di pausa, nel ventunesimo anno dalla nascita del gruppo, il 10 giugno 2014 esce l'ultimo album del gruppo intitolato 'L'improbabile', il primo della loro storia realizzato per una major, la Warner Music Group. Il primo singolo è 'E allora il cuore', nel quale partecipa la guest-star Alessandra Contini, cantante-bassista de Il Genio. Nel frattempo la band ha realizzato la colonna sonora del film 'L'Universale' di Federico Micali, uscito nella sale ad aprile 2016.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 luglio - 10:19

Mentre a Bolzano si riparte oggi con i negozi aperti ad orario completo dopo due mesi di chiusura per il lockdown dando spinta all'economia, a Trento entra in vigore la legge di Failoni e Fugatti che stabilisce la chiusura dei punti vendita. 
E' scontro con il Comune, l'assessore Stanchina: "Ancora una volta una confusione terribile e danni economici per la città. L'Amministrazione farà di tutto per tutelare i propri commercianti"

05 luglio - 11:13

Le immagini sono al vaglio della polizia locale: una volta identificato, l’autore, dovrà rispondere di “furto aggravato su cose esposte alla pubblica fede” e “vilipendio di tombe”. L’anno scorso due donne erano state denunciate per gli stessi reati

05 luglio - 10:50

Nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 5 pazienti affetti da Covid-19. Sono 6 le persone ospitate come casi sospetti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato