Contenuto sponsorizzato

La giovane fuga dal divorzio

Torna questa sera a Rovereto al Melotti la rassegna Cinemart. Si proietta il film Loveless del regista russo che ha ottenuto una nomination agli Oscar ed è stato premiato a Cannes. La drammatica storia di una separazione tra rancori e recriminazioni che mette al centro il trauma vissuto da un figlio

Pubblicato il - 27 febbraio 2018 - 09:36

 ROVERETO. Prosegue all’Auditorium “Fausto Melotti” la programmazione di CINEMART, la rassegna promossa dal Centro Servizi Culturali S. Chiara e da Nuovo Cineforum Rovereto che ogni martedì invita il pubblico alla scoperta del cinema di qualità.

   Il prossimo appuntamento è in calendario questa sera, martedì 27 febbraio con la proiezione di «LOVELESS», un film drammatico del regista russo Andrey Zvyagintsev che ha ottenuto una candidatura ai Premi Oscar ed è stato premiato dalla Giuria al Festival di Cannes.
        Zhenya (Maryana Spivak) e Boris (Aleksey Rozin) hanno deciso di divorziare: non si tratta però di una separazione pacifica, carica com'è di rancori, risentimenti e recriminazioni. Entrambi hanno già un nuovo partner con cui iniziare una nuova fase della loro vita. C'è però un ostacolo difficile da superare: il futuro di Alyosha (Matvey Novikov), il loro figlio dodicenne, che nessuno dei due ha mai veramente amato. Il bambino un giorno scompare.

        Dopo lo straordinario Leviathan, Andrey Zvyagintsev conferma il suo straordinario talento filmando un dramma familiare che si fa opera di denuncia di un’intera società. Il film ha una durata di 128 minuti e vede fra gli interpreti anche Marina Vasilyeva. Martedì 27 febbraio all’Auditorium “Melotti” di Rovereto la proiezione avrà inizio alle ore 21.00. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 13:32

Il presidente della Provincia, assieme agli altri rappresentanti regionali leghisti, ha fatto da apripista del Capitano e ha cercato di sfoderare tre provvedimenti ''immagine'' adottati in Trentino nel primo anno di governo. Sul bonus bebè ha ricordato orgoglioso che ''non vale per tutte le famiglie'' (sia mai che si faccia una cosa per tutta la comunità) ma ha finito per esagerare sui ''limiti''

19 gennaio - 12:21

Erano all’incirca le 6e45 di mattina quando un furgoncino, parcheggiato in un garage, ha preso fuoco. Per diradare la coltre di fumo che aveva invaso il piano interrato i pompieri hanno utilizzato dei potenti ventilatori 

17 gennaio - 19:46

L’associazione cacciatori nel mirino di Filippo Degasperi: “Com’è possibile che l’ex direttore dell’Ufficio faunistico della Pat ricopra il ruolo direttore generale dell’Associazione Cacciatori Trentini, mentre si trova ancora in aspettativa?”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato