Contenuto sponsorizzato

La trentina Virginia Stablum scelta a Uomini e Donne dal tronista Brigante

La 20enne di Trento ex di Ignazio Moser ha vinto la puntata ed è stata scelta, dopo mesi di corteggiamento, da Nicolò Brigante

Pubblicato il - 02 maggio 2018 - 20:44

TRENTO. E' Virginia Stablum la scelta del tronista Nicolò Brigante. La puntata è andata in onda quest'oggi e la giovane trentina è gia' diventata la beniamina di riviste e siti gossippari. La 20enne di Trento, infatti, è stata scelta dal protagonista di Uomini e Donne, la storica trasmissione di Maria De Filippi, che ormai da anni tiene incollate generazioni di adolescenti (e non solo) a Canale 5 nel primo pomeriggio.

 

 

 

Virginia è rimasta fino alla fine a giocarsi la ''finale'' con la veneziana Marta Pasqualato. Erano loro due le corteggiatrici che Brigante aveva portato fino all'ultimo atto della sua personale telenovela.

 

Virginia Stablum è di Trento e ha 20 anni ed è stata fidanzata con l'ex ciclista, figlio d'arte e GFvip Ignazio Moser. E' stata Miss Mondo Cover Girl 2017, Miss Mondo Madonna di Campiglio 2017 e ha partecipato a Miss Mondo Italia 2017 (in cui è arrivata quinta). Qui l'articolo dove avevamo parlato di lei dopo la finale di Gallipoli.

 

 

 

 

Qui a fianco il momento prima della scelta. Insomma per un Ignazio che continua a far parlare di sé per la sua relazione con Cecilia Rodriguez (che tra l'altro era fidanzata, prima di conoscerlo, con un tronista, Francesco Monte) ora c'è una Virginia che si lancia definitivamente nel mondo dello showbiz passando, ancora una volta, dalla trasmissione di Maria De Filippi. In bocca al lupo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

22 novembre - 08:22

Si tratta di Luca Bettega. Sul posto si sono portati i carabinieri e il medico legale. E' stata disposta l'autopsia per accertare le causa della morte 

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato