Contenuto sponsorizzato

L'assassinio della dignità umana

Inizia domani sera, 22 febbraio, a Sanbapolis la seconda edizione del "Teatro della meraviglia" che esplora il rapporto tra arte, prosa e scienza con spettacoli pieni di fascino ma anche di insegnamenti e lezioni aumentate dalla presenza creativa accanto agli studiosi. La prima è affidata a  "The revolutionibus" che si ispira alle operette morali di Leopardi. In scena l'affiatata compagnia Carullo-Minasi

Pubblicato il - 20 febbraio 2018 - 12:56

TRENTO. Ripetere un successo è una sfida, l’edizione del 2017 è stata un grande successo. Il Portland-Jet Propulsion di Andrea Brunello  e soci ci prova da questa sdera con la seconda edizione del Teatro della Meraviglia, che a Sanbapolis va a scandagliare le migliori proposte del panorama nazionale e le mescola con le Augmented Lectures, vere e proprie lezioni divulgative “aumentate” dalla presenza di un artista in scena assieme allo scienziato.

 

Gli spettacoli e le Augmented Lectures hanno l’obiettivo ambizioso di favorire la conoscenza, di appassionare, coinvolgere e comunicare il mondo della scienza con linguaggi accattivanti e coinvolgenti. Tutti raccontano il lato umano della scienza dove gli artisti e gli scienziati invitano il pubblico a riflettere, capire e conoscere alimentando curiosità e processi di conoscenza in modo professionale e accattivante, appassionato e responsabile, divertente e scientifico.

 

 Il mondo della scienza si nutre delle passioni umane e il Festival Teatro della Meraviglia le esplora con competenza e curiosità: Dante Cosmonauta, gli ultimi passi sulla Luna, l’Intelligenza Artificiale, l’AntiMateria, la potenza dei numeri e il genio di un Leopardi amante della scienza sono solo alcuni degli argomenti trattati.

 

 Questo Festival è pensato per un pubblico vario e curioso, per chi ama il teatro e per chi ama la scienza, per i veterani dello spettacolo dal vivo e i giovani delle scuole che vogliono farsi affascinare. La scienza ci trasforma e quotidianamente ci spinge ai confini di una esistenza spesso difficile da interpretare. Il Genere Umano è spericolato e creativo: la scienza e l’arte sono le due cose più preziose che abbiamo. Il Teatro della Meraviglia le celebra senza esitazioni e con grande passione!

 

Si inizia  domani sera alle 20.30 con "The revolutionibus, sulla miseria del genere umano".  Lo spettacolo è il trionfo del gioco teatrale il cui fine è sempre la “meraviglia”; ma spenti i lumini e staccata la musica, emerge l’assassinio ormai universalmente compiuto della dignità umana.

 

 In scena due attori giocano i personaggi di due Operette Morali di Leopardi, per portare amare e ironiche riflessioni sulla “miseria” intesa come valore e insieme condanna. Nella prima operetta, “Il Copernico”, un’ironica messa in discussione del sistema geocentrico a favore del sistema eliocentrico per una seria presa di posizione circa la nullità del genere umano. La seconda operetta, “Galantuomo e Mondo”, racconta l’incapacità della Civiltà dell’Uomo che solo distrugge la Natura in un’ottica di progresso dove gli uomini “sono come tante uova” in un processo di omologazione senza arresto.

COMPAGNIA CARULLO-MINASI

Fondata nel 2009 ha prodotto molteplici spettacoli: “Due passi sono” vincitore del Premio Scenario per Ustica 2011, Premio In Box 2012, Premio Internazionale Teresa Pomodoro 2103. “T/Empio, critica della ragion giusta” vincitore Teatri del Sacro 2013 e finalista al Bando Ne(x)twork 2013. “Conferenza tragicheffimera, sui concetti ingannevoli dell’arte” vincitore del Premio di produzione E45 Napoli Fringe Festival 2103. Con “De revolutionibus” la compagnia vince i Teatri del Sacro.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 11:43

I risultati saranno validati dalla commissione elettorale il 30 novembre e gli eletti rimarranno in carica per due anni. In leggero calo Udu ma si registra una importante affluenza con quasi il 40% degli studenti che hanno votato grazie al sistema dei seggi elettronici. E sulla destra l'Unione degli Universitari spiega: "Hanno tentato di nascondere candidati affiliati a partiti che attaccano i diritti degli studenti''

27 novembre - 12:04

Questo pomeriggio sono attesi gli annunci del presidente della Provincia che, dopo lo screening di massa, voleva dare un segnale alla popolazione tornando ad aprire alcune attività. Ma il quadro del contagio resta nero 

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato