Contenuto sponsorizzato

Le Tre Cime di Lavaredo vincono il concorso fotografico ''Obiettivo Terra''

La foto scattata da Stefano Miron ha battuto la concorrenza di quasi 1.500 foto provenienti da Italia. Ecco le altre 12 foto premiate con menzioni speciali

Pubblicato il - 26 aprile 2018 - 13:24

ROMA. Sono state le Tre Cime di Lavaredo a vincere il concorso fotografico ''Obiettivo Terra'' dedicato ai luoghi più belli d'Italia, ai parchi e alle aree marine protette. In gara 1494 foto di queste circa la metà erano state scattate da under 35, il 37% da donne e il 63% da uomini, 612 hanno riguardato parchi nazionali, 699 parchi regionali e 129 aree protette marine.

 

A vincere è stato Stefan Miron con le Tre Cime di Lavaredo. Il suo scatto gli è valso i mille euro in palio e la menzione dedicata al turismo sostenibile. Nell'immagine è ritratto un ragazzo seduto su un crinale di alta montagna, assorto nella contemplazione della spettacolare veduta di quello che è uno dei simboli più celebri delle Dolomiti.

Le 12 foto vincitrici a ''Obiettivo Terra''

La foto in formato gigantografia è esposta fino al primo maggio in Piazza Barberini a Roma, insieme alla foto di Mirko Ugo (realizzato nel parco nazionale dell'Arcipelago de La Maddalena), vincitrice della menzione speciale Fanpage.it.

 

I concorso è promosso dalla Fondazione UniVerde presieduta da Alfonso Pecoraro Scanio e oltre al primo premio, ha visto consegnare anche le targhe alle 12 foto vincitrici delle menzioni e menzioni speciali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 novembre - 13:53

In 10 anni spesi oltre 1,6 milioni di euro per borse di studio e contributi per soggiorni studio all'estero in favore dei figli di personale tecnico e amministrativo e dei collaboratori esperti linguistici. Per l'accusa, questi sussidi, sono stati erogati in maniera illegittima provocando un danno erariale, pertanto a risponderne sono stati chiamati due dipendenti dell'Università che hanno sottoscritto l'accordo in questione 

12 novembre - 13:12

E' avvenuto sull'Altopiano della Vigolana, dove il giovane risiedeva. Pedinato dai finanzieri, è stato fermato e ha tentato la fuga. La perquisizione dell'auto e della casa hanno così portato al rinvenimento di 7 etti di fumo, 15mila euro e due lingotti d'oro. Il soggetto era stato protagonista dell'efferato pestaggio di un militare al di fuori di un noto locale valsuganotto. Arrestato

12 novembre - 05:01

“Bene, è arrivata una nuova pollastrella” , sono queste le parole che Hope (nome di fantasia per motivi di sicurezza) ha sentito la mattina che ha capito di essere stata venduta alla mafia nigeriana. Aveva appena 18 anni quando è successo. E' stata costretta a spogliarsi, a farsi valutare come un oggetto all'asta da Madame, colei che si occupa del business nigeriano. Poi è finita sulla strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato