Contenuto sponsorizzato

Report blocca il servizio sui ''troppi dipendenti pubblici'' del Trentino grazie anche ai commenti degli utenti: ''Paragone che non regge, qui ci sono più competenze''

Le anticipazioni del programma di Rai3 pubblicate su Facebook mostravano un post con scritto ''La Provincia autonoma di Trento ha il doppio dei dipendenti del Veneto, che pure ha il decuplo della popolazione''. Molti trentini hanno scritto sotto quel post cercando di spiegare che il paragone non reggeva. Ecco quali sono i numeri e perché
QUI LA REPLICA DI REPORT

Di Luca Pianesi - 05 novembre 2019 - 13:09

ROMA. Il rischio era il clamoroso scivolone e, messi in guardia dai tantissimi trentini che hanno scritto sulla loro pagina Facebook, alla fine hanno preferito togliere quella parte di servizio per fare ulteriori approfondimenti. Il ''tiro al piattello'' contro il Trentino era pronto e le anticipazioni pubblicate in anteprima sulla bacheca Facebook di Report avevano già acceso le polveri. Il tema che la trasmissione di Rai3 si apprestava ad affrontare era quello dell'Autonomia (chi ce l'ha già, come il Trentino e l'Alto Adige, chi la vorrebbe avere, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, e chi è preoccupato che gli altri la possano ottenere, le regioni del Sud) e il titolo dell'inchiesta era ''Divorzio all'italiana''.

 

Tra le anticipazioni pubblicate nei giorni scorsi anche quella corredata dal post: ''La Provincia autonoma di Trento ha il doppio dei dipendenti del Veneto, che pure ha il decuplo della popolazione. Lunedì alle 21.20 su Rai3 l'inchiesta di #Report sull'autonomia differenziata''. E allora apriti cielo: i detrattori erano già pronti ad attaccare il Trentino autonomo e quindi privilegiato. In realtà, ai soliti attacchi generici, hanno replicato tantissimi trentini. In totale il post ha avuto oltre 600 commenti molti dei quali spiegavano a Report che il paragone non stava in piedi proprio perché uno è un territorio autonomo con tantissime competenze interne l'altra è una regione, invece, a statuto ordinario e quindi statale

 

Per esempio? Ci sono circa 12.000 insegnanti che sono considerati ''provinciali'' in Trentino, ci sono gli oltre 1.000 medici, gli oltre 3.000 infermieri, ci sono i forestali, i vigili del fuoco permanenti l'apparato della protezione civile e quello delle case di riposo (da sole contano su quasi 5.000 dipendenti). In totale i dipendenti ''provinciali'' in Trentino sono poco meno di 40.000 e svolgono compiti e mansioni che altrove sono svolte dallo Stato.

 

Sempre per fare un esempio i dipendenti pubblici in Veneto sono oltre 220 mila. Ed è proprio la Regione Veneto a spiegare che questo dato, rapportato alla popolazione è uno dei migliori d'Italia. ''Notiamo - scrivono nel loro ultimo report statistico - come siano la Lombardia ed il Lazio le regioni che vantano il maggior numero di dipendenti pubblici, in forza della concentrazione delle istituzioni centrali presenti nel loro territorio, per un numero di lavoratori in entrambi i casi superiore alle 400mila unità e che nel complessivo rappresentano un quarto dei lavoratori pubblici italiani''.

 

''Il Veneto - aggiungono - ne conta oltre 220mila, pari al 7,2% del totale nazionale. Quanto alla quota di dipendenti ogni 100 abitanti a spiccare per i valori più elevati sono le due regioni a statuto speciale Val d’Aosta (8,3%) e Trentino-Alto Adige (7,8%). Il Veneto è tra le regioni con la percentuale più bassa (4,3%), superato solo dalla Lombardia (3,7%) e dalla Puglia (4,1%)''. Insomma il dato del Trentino non è assolutamente ''scandaloso'' (in percentuale chi si occupa della cosa pubblica sono di più che in altri territori dove le competenze sono di meno, tra l'altro con il risultato, come spiega lo stesso servizio televisivo, che le cose funzionano meglio su molti aspetti) come lo si voleva far passare e Report, trasmissione tra le più serie e approfondite di tutto il panorama televisivo italiano, grazie anche ai commenti degli utenti ha capito che il tema avrebbe necessitato di ulteriori approfondimenti

 

Per chi fosse interessato ecco l'analisi eseguita dall'Ispat (l'Istituto di Statistica della Provincia di Trento) sul tema. (QUI LA REPLICA DI REPORT)

 

 

 

 

 

Ed ecco quello fatto dalla Regione Veneto

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

24 settembre - 18:12

Il giovane nigeriano ieri sera ne aveva già espulsi 21 ma da un secondo esame radiologico è risultato averne ancora è rimasto piantonato nel reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall'ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato