Contenuto sponsorizzato

A cent'anni dalla fondazione, la rivista di storia "Studi trentini" ritorna con una veste tutta nuova

E' uscito il nuovo numero, il 99esimo, di "Studi trentini. Storia", rivista della Società di studi trentini di Scienze storiche. Con una veste grafica tutta nuova, ripercorre attraverso i suoi saggi diversi momenti della storia locale, cercando di rispondere ad una serie di questioni concernenti il territorio e la comunità che lo vive

Pubblicato il - 28 aprile 2020 - 15:18

TRENTO. In una veste tutta nuova, tra tradizione e innovazione, è uscito il numero primaverile di Studi trentini. Storia, rivista giunta al 99esimo numero a cent'anni dalla prima pubblicazione. Frutto del lavoro della Società di Studi Trentini di Scienze Storiche, si occupa di scandagliare ed approfondire la storia del territorio e della comunità trentina, cercando, con autorevolezza scientifica, di rispondere alle domande del presente e di chi popola la provincia di Trento.

 

Presentato sul sito nella sua nuova veste grafica dal presidente Marcello Bonazza, il nuovo numero si occuperà di un largo ventaglio di temi, distribuiti lungo un vasto arco cronologico, dalla modernità al fascismo, passando per l'esperienza dei soldati trentini in divisa asburgica prigionieri in Russia durante la Grande Guerra e la Trento vescovile di Bernardo Clesio.

 

Esso è aperto dall'editoriale del direttore della rivista Emanuele Curzel, con una riflessione sull'evoluzione dell'identità trentina al termine del Centenario, celebrato nel 2018, della Grande Guerra. “E' stato un grande momento di riflessione sull'identità di un territorio e di una popolazione che alla vigilia della Grande Guerra aveva cominciato a definirsi come corpo collettivo e che nel crogiuolo del conflitto aveva intravisto la propria specificità, poi ulteriormente elaborata nel corso del Novecento e infine stabilizzatasi nei decenni che abbiamo appena vissuto”, scrive Curzel, affrontando un tema che se sotto il profilo storiografico ha visto affermarsi grandi passi avanti e ottime produzioni, dal punto di vista del dibattito pubblico continua a essere condizionato da memorie contrapposte e strumentalizzate da obiettivi politico-identitari.

 

I filoni seguiti dalla pubblicazione, poi, si discostano dal solo periodo novecentesco, affrontando diverse epoche storiche. Un saggio di Marco Stenico analizza ad esempio il momento dell'elezione del vescovo Bernardo Cles, utilizzando delle fonti relative alla missione svolta presso l'imperatore Massimiliano. Franca Barbacovi, invece, ripercorre le vicende di Gerolamo Roccabruna, nobile trentino che fu preso prigioniero dai Turchi nella battaglia di Gerba del 1560.

 

Carlo Andrea Postinger si occupa delle caratteristiche dell' “impresa”, ossia della combinazione di figure e parole che doveva spiegare la natura e gli obiettivi dell'Accademia degli Accesi fondata a Trento nel 1629. Maria Mangiafesta pubblica lettere tra eruditi dell’inizio del XIX secolo impegnati nella comunicazione di scoperte riguardanti l’epigrafia romana del territorio trentino e tirolese.

 

Entrando nel XX secolo i contributi sono diversi, a partire dal lavoro svolto da Mariafrancesca Vassallo sull'archivio del Liceo Prati, dove ha recuperato i casi disciplinari di studenti colpevoli di trasgressioni al regolamento scolastico dalla connotazione decisamente politica, in una fase storica, a cavallo tra l'800 e il '900, in cui l'esasperazione del principio nazionale stava creando non poche problematiche in Tirolo come nel resto dell'Impero austro-ungarico.

 

A questo stesso contesto si riallaccia il breve contributo di Quinto Antonelli e del direttore Curzel dedicato a un “comitato” che doveva ostacolare lo sviluppo delle scuole tedesche del capoluogo. Aldo Gottardi, poi, porta un contributo sulla storia della Prima guerra mondiale ricostruendo in modo dettagliato la genesi e le vicende operative della lunga teleferica campale realizzata dall’esercito austro-ungarico tra il 1916 e il 1918 per collegare i magazzini militari di Trento con le Giudicarie e garantire un costante e continuo rifornimento al fronte di guerra.

 

Anche Michel Paoli tratta di Prima guerra mondiale, ma da un punto di vista completamente diverso; ricostruisce infatti quanto avvenne a Samara, in Russia, nell’estate del 1918, quando un borghese allestì un battaglione italiano con alcune centinaia di ex-prigionieri ex-sudditi asburgici (anche trentini). Mauro Nequirito racconta invece come nel 1930 il giurista trentino Francesco Menestrina raccolse materiale utile per conoscere le consuetudini giuridiche della Venezia Tridentina, un’inchiesta considerata opportuna in seguito alla legge del 1927 sulla liquidazione degli usi civici e il disciplinamento delle proprietà collettive.

 

La rivista infine ospita come di consueto alcune recensioni di volumi usciti ultimamente e il ricordo di soci defunti nel corso del 2019, tra i quali non poteva mancare anche quello di Maria Garbari, che fu presidente della Società dal 1993 al 2010.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

23 ottobre - 09:59

Lo sciopero è stato indetto per 24 ore e riguarda anche il Trentino. In particolare i treni regionali potrebbero subire delle modifiche. Nel frattempo Trenitalia ha attivato un numero verde

23 ottobre - 09:27

Il premier Conte si è dato una settimana o dieci giorni di tempo per decidere. Si dovranno valutare gli effetti delle misure che sono state messe in campo nei giorni scorsi. Si stanno già pensando, però, nuove strette anti covid. Intanto le Regioni sulle chiusure vanno in ordine sparso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato