Contenuto sponsorizzato

"Ogni volta che mi baci muore un nazista", la rockstar della poesia italiana Catalano arriva a Levico

Dopo i grandi teatri come il Colosseo di Torino o i templi del rock italiano come l'Alcatraz di Milano domenica sera alle 21 (ingresso libero) l'estroso poeta italiano sarà in Piazza della Chiesa con il suo libro di oltre 150 poesie inedite

Pubblicato il - 08 luglio 2017 - 16:09

LEVICO TERME. La bellezza di 150 poesie inedite raccolte in un nuovo e coinvolgente viaggio fatto di dialoghi tra innamorati, indomabili versi, travolgenti emozioni e un pizzico di erotismo. Guido Catalano arriva a Levico per presentare il suo "Ogni volta che mi baci muore un nazista" (Rizzoli)  in occasione della sua tourné durante la quale l’autore torinese farà tappa sui palchi che nessun poeta ha mai osato calcare: grandi teatri come il Colosseo di Torino o templi del rock italiano come l'Alcatraz di Milano, dai quali Catalano darà sfogo al suo dolcissimo, caustico, classico, rivoluzionario, amaro, divertente, lucido e surreale modo di raccontare le umane passioni.

 

Ad attendere il pubblico, uno spettacolo nuovo, fatto di poesie recentissime mischiate con grandi classici, e quella cifra unica, ribelle e rock’n’roll, che ha trasformato Guido Catalano in una vera rarità del panorama italiano: un poeta, anzi un poeta professionista vivente che riesce a vivere di poesia. E allora l'appuntamento è per domani, domenica, alle 21Piazza della Chiesa con ingresso libero (in caso di pioggia l'evento avrà luogo presso Villa Sissi, Via Silva Domini 1 Grand Hotel Imperial).

Nelle oltre 300 pagine di "Ogni volta che mi baci muore un nazista", Catalano ha raccolto 150 poesie inedite restando fedele, però, al suo stile unico, un modo inconfondibile di raccontare l’amore fortemente legato al carattere decisamente sui generis dell’autore torinese: uno che, in fondo, il sogno giovanile di fare la rockstar non lo ha mai del tutto abbandonato anche quando si è innamorato perdutamente della poesia, uno che, perciò, i sentimenti li ha sempre raccontati a modo suo, stravolgendo le regole dei classici reading per trasformarli in veri concerti di parole, sui palchi dei più prestigiosi live club italiani.

 

Scrittore e poeta Catalano scrive anche per il Fatto Quotidiano e collabora con Smemoranda, tiene una rubrica settimanale alla trasmissione Caterpillar di Radio 2 e prima di diventare poeta di professione, ha intrapreso i lavori più disparati: correttore di bozze per Einaudi, portiere di un residence, pozzettista. Nel 2000 pubblica la sua prima raccolta (I cani hanno sempre ragione); nel 2005 apre il suo blog, che farà la sua fortuna insieme ai social network, ai reading e ai poetry slam. Nel 2016 pubblica il suo primo romanzo, D'amore si muore ma io no, (Rizzoli) parzialmente autobiografico.  "Ogni volta che mi baci muore un nazista" è il suo quinto libro.

 

Ma gli incontri di Levico Terme con i grandi autori non finiscono qui. Grazie all'impegno della Piccola Libreria il 14 luglio ci sarà Anna Torretta (uscita 4 luglio), il 16 luglio "Dendrosofia" con Tiziano Fratus, il 21 luglio la prima nazionale con Emanuele Giordana di "Viaggio all'Eden".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 febbraio - 05:01

Secondo alcune stime, procedendo con questo ritmo, il Trentino completerà la campagna vaccinale dopo l’estate del 2023. Il ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Padova: “L’impressione è che alcuni territori abbiano già raggiunto il limite giornaliero di dosi che riescono a somministrare”. Intanto dai portali nazionali le somministrazioni di AstraZeneca sarebbero ferme, in Trentino, ma non è così: ecco perché  

24 febbraio - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 febbraio - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato