Contenuto sponsorizzato

Ala candidata a Capitale della Cultura 2024: l’1 febbraio il verdetto. Il Comune: "La Città del Velluto ha dimostrato di poter progettare cultura ad altissimo livello"

Mancano due settimane al verdetto del Ministero della cultura, previsto per il giorno 1 febbraio quando verrà comunicata la "short list" con le migliori dieci candidate a Capitale della Cultura 2024. Ala è una delle 23 candidate e sogna di arrivare tra le migliori: "Il clima è di fiducia; qualche speranza affinché il sogno si avveri sembra ben riposta"

Pubblicato il - 23 gennaio 2022 - 19:31

ALA. Ancora due settimane di trepidazione. Il segretario del Ministero della cultura ha posticipato al 1 febbraio, e non più al 18 gennaio come previsto, il giorno in cui la giuria dovrà comunicare la "short list" con le migliori dieci candidate a Capitale della Cultura 2024. Ala, che è una delle 23 candidate, sogna di poter arrivare tra le migliori che si giocheranno l'investitura a città della cultura italiana del 2024

 

"Per Ala – sostiene il Comune – già confrontarsi con città anche famose come Vicenza o Siracusa e dimostrare di saper mettersi al centro di una rete che ha coinvolto oltre cento realtà culturali trentine è stato un successo. Ha dimostrato di poter progettare cultura ad altissimo livello, come dimostra il dossier presentato al Ministero, intitolato 'Ala, la cultura che avvolge'. Arrivare poi tra le prime dieci sarebbe un successo incredibile; Ala per adesso ha fatto conoscere il proprio nome a livello nazionale, entrare nella lista delle finaliste, la cosiddetta ‘short list’, la proietterebbe nell'empireo delle migliori candidate a capitale della cultura d'Italia".

 

C'è perciò grande attesa nella Città del Velluto, "bisognerà avere però pazienza". Il verdetto era atteso pochi giorni dopo le festività natalizie, ma la settimana scorsa è uscito un decreto che ha posticipato al 1 febbraio la data per la comunicazione ufficiale delle migliori dieci. "La giuria sta lavorando – prosegue – e ha ottenuto dal Ministero della cultura due settimane in più".

 

Due settimane che saranno di trepidazione ad Ala, sia per la squadra di collaboratori comunali che ha redatto il dossier, sia per l'amministrazione, che ha scommesso sulla candidatura: "Il clima è però di fiducia; si è convinti della bontà del progetto, e qualche speranza affinché il sogno si avveri sembra ben riposta".

 

La candidatura a capitale della cultura era stata presentata in novembre, durante una conferenza stampa tenutasi a palazzo Pizzini e organizzata con la Provincia. La candidatura è stata costruita assieme all'intero sistema culturale trentino, ha coinvolto oltre un centinaio di realtà trentine ed è stata affiancata nell'immagine da Trentino Marketing. "Ala – la cultura che avvolge" prevede un ricco programma di eventi e di edizioni speciali di manifestazioni alensi e trentine, per declinare i molti modi la cultura secondo il punto di vista di Ala. Un progetto che vedrà la luce se Ala vincerà la gara, ma che l'amministrazione si è impegnata a cercare di realizzare anche qualora non sia la Città del Velluto la prescelta.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 maggio - 19:13
A Trento per Vasco sono arrivati in tanti: genitori con figli adolescenti, coppie di fidanzati e gruppi di amici. L'attesa sotto il sole non [...]
Cronaca
19 maggio - 18:21
I cuccioli sono stati salvati da una donna che stava correndo nei boschi quando ha sentito i guaiti. Ora sono stati presi in custodia dai volontari [...]
Cronaca
19 maggio - 18:43
Visto il grande afflusso di auto sulla zona di Trento Sud il traffico dell'autostrada viene deviato su Trento Nord. Ecco il piano della viabilità [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato