Contenuto sponsorizzato

A Trento arriva Venice Time Case, il meglio dell’arte contemporanea in formato valigia

Studio d’Arte Raffaelli ospita l’esposizione ideata da Luca Massimo Barbero. Il famoso critico d’arte mette in mostra 50 artisti emergenti tra i più talentuosi della scena veneziana. Le opere, in formato valigia, fanno parte di un progetto itinerante transeuropeo che culminerà con la loro acquisizione da parte di un museo. È l’occasione giusta per immergersi in un viaggio di frontiera nelle novità dell’arte contemporanea

Foto di Lorenzo Ceretta
Di Francesco Cestari - 15 marzo 2023 - 17:15

TRENTO. Città-pesce circondata dalle acque salmastre della sua laguna, Venezia è da sempre un fervente crogiuolo di sperimentazione artistica. Tuttavia, la sconfinata eredità culturale della città lagunare può essere al tempo stesso fonte d’ispirazione e ingombro. Fatta eccezione per la Biennale di Venezia - la più longeva kermesse d’arte contemporanea esistente - molte delle realtà artistiche presenti in laguna vengono purtroppo ignorate.

 

Con questa mostra, Luca Massimo Barbero vuole dunque ridare spazio alla pulsante ma “nascosta vitalità dell’arte nell'ampia città tra terra e mare”. Dal 16 marzo al 16 giugno 2023, a Palazzo Wolkenstein - a Trento in via Marchetti, sede dello Studio d’Arte Raffaelli - sarà possibile intraprendere un viaggio attraverso le ultime novità della pittura contemporanea in dialogo con gli affreschi cinquecenteschi presenti sulle volte della galleria.

 


 

Intitolata Venice Time Case la mostra è la quarta tappa di un progetto più ampio ideato dal critico Luca Massimo Barbero. Dopo essere transitate per Milano, Parigi e Padova, le cinque valigie di tipo ‘Fly Case’, che contengono ognuna dieci opere realizzate appositamente per l’occasione, si stanziano a Trento in attesa della loro acquisizione da parte di un museo.

 

 


 

L’evento di apertura si terrà alle 18 del 16 marzo 2023 nello Studio d’Arte Raffaelli in Via Marchetti, 17. Contestualmente, Cellar Contemporary, la galleria di via San Martino 52 che promuove il lavoro di giovani artisti italiani e internazionali, ospiterà lo spin-off della mostra. Il progetto parallelo Venice In Cellar vedrà allestita una selezione di venti ulteriori opere degli artisti veneziani per approfondire gli aspetti più caratterizzanti dell’innovazione pittorica attuale.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 febbraio - 13:20
A partire dalla serata di oggi (giovedì 22 febbraio) un'ondata di instabilità interesserà per diversi giorni il territorio portando pioggia in [...]
Cronaca
22 febbraio - 12:15
L'Organizzazione internazionale protezione animali interviene sulla vicenda di Albert Stockner, il 73enne altoatesino morto negli scorsi giorni nei [...]
Cronaca
22 febbraio - 13:00
La tragedia è avvenuta ad Ora. A scoprire il corpo del 27enne il datore di lavoro 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato