Contenuto sponsorizzato

Mercatone Uno, i sindacati proclamano lo stato di agitazione: ''Magazzini vuoti e merce non consegnata. Preoccupazione per trenta lavoratori''

I sindacati hanno compreso che le cose non stavano andando come previsto già qualche settimana fa quando Shernon non si è presentata all'incontro previsto al Mise. I sindacati: "Fornitori sono sul piede di guerra: ritirano la propria merce perché non viene pagata da Mercatone Uno"

Pubblicato il - 29 marzo 2019 - 16:52

TRENTO. Magazzini vuoti, merce non consegnata e tanta preoccupazione per una trentina di lavoratori. Al Mercatone Uno di San Michele i sindacati hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione dei dipendenti.

 

“A otto mesi dal subentro di Shernon – ha spiegato in una nota la Filcams del Trentino - nella proprietà la situazione dei punti vendita è grande in affanno e c'è molta preoccupazione tra i dipendenti. Stando alle testimonianze dei delegati sindacali, infatti, i negozi sono privi di merce e il magazzino centrale è vuoto. Come se non bastasse c'è merce già venduta e pagata che non è stata consegnata ai clienti, con conseguente restituzione dell'incasso”.

 

In questo quadro anche i fornitori sono sul piede di guerra: ritirano la propria merce perché non viene pagata da Mercatone Uno.

 

“La situazione è grave – ammette Alessandro Stella, funzionario della Filcams del Trentino - e anche il punto vendita di San Michele all'Adige non fa eccezione. E' per questa ragione che insieme a Fisascat e Uiltucs abbiamo ritenuto opportuno proclamare subito lo stato di agitazione. Ci aspettiamo spiegazioni e chiarezza”.

 

I sindacati hanno compreso che le cose non stavano andando come previsto già qualche settimana fa quando Shernon non si è presentata all'incontro previsto al Mise. “Di fatto si rifiutano di incontrare le organizzazioni sindacali – prosegue Stella -. Auspichiamo nella mediazione del Ministero per convincere l'azienda a sedere al tavolo. A questo punto è necessario fare chiarezza subito”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 gennaio - 05:01

L'assessore mostra di credere di più nella logica dei numeri e della quantità che in quella della qualità: ''Una destinazione turistica che ha meno di 1 milione di presenze non ha un peso specifico sufficiente per posizionarsi sul mercato mentre è da 3 milioni di presenze che abbiamo la forza per stare sul mercato da veri protagonisti''. Ma la strategia che si vuole perseguire qual è? Quella di una ''riminizzazione'' del territorio? E a Bolzano che hanno 76 enti invece che i 20 trentini sbagliano?

28 gennaio - 19:24

Approvata la mozione proposta da De Menech (Partito democratico) contro lo spopolamento della montagna: “Negli ultimi 20 anni varati dei provvedimenti per contrastare il fenomeno, ma non sono stati sufficienti. Vogliamo stimolare il governo ad aumentare l’impegno”. Il ministro: "Venerdì prossimo ci saranno gli Stati generali sulla Montagna, importante occasione per confrontarci e affrontare nodi ancora irrisolti"

28 gennaio - 18:57

La skiarea trentina di Pejo3000, la prima al mondo a mettere al bando i prodotti plastici, ha lanciato una campagna di comunicazione molto particolare: su piste e impianti sono stati collocati pannelli informativi con le frasi più celebri di molti “big” del passato per sensibilizzare gli sciatori ad abbandonare l'uso della plastica

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato