Contenuto sponsorizzato

Contratto pubblico, sindacati: "Frattura ricomposta. Le progressioni arrivano un anno prima"

Dopo 10 ore di discussione le quattro sigle sindacali coinvolte nella trattativa del contratto pubblico impiego ricompattano il fronte. Alcuni aspetti ancora da approfondire, ma il dialogo in Apran continua

Pubblicato il - 18 novembre 2016 - 20:17

TRENTO. Fronte ricomposto. Dopo 10 ore di trattativa seduti al tavolo Apran i segretari delle sigle sindacali Giampaolo Mastrogiuseppe (Fp Cgil), Pierachille Dalledonne (Cisl Fp), Silvia Bertola (Uil Fpl) e Maurizio Valentinotti (Fenalt) fanno infatti registrare un nuovo passo avanti sul piano economico e la ricomposizione unitaria dei rappresentanti dei lavoratori.

 

Restano ancora aperti alcuni aspetti normativi, ma questa trattazione è stata rinviata a un tavolo già fissato per la mattinata di lunedì prossimo.

 

Tutte le organizzazioni sindacali hanno sottoscritto il protocollo con una dichiarazione congiunta e questo ha fatto ritrovare la compattezza tra le quattro sigle delle parti sociali: punto di partenza della trattativa per il contratto delle autonomie locali, rispetto i sindacati hanno già stabilito con Apran la parte economica: si conferma dunque un aumento sul tabellare di circa il 4%, pari a 80 euro medi.

 

Trovano conferma anche le progressioni economiche per i lavoratori che hanno diritto, mentre si registra una novità: gli aumenti arriveranno già nel corso del biennio 2016 - 2017, anche grazie all'anticipo di risorse del 2018, guadagnando così un anno rispetto a quanto condiviso finora.

Sotto la nota congiunta al protocollo firmata da tutti i sindacati.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 12:38

La donna è stata assistita dall’avvocato trentino Schuster: “Al di là della tutela della cliente, era importante porre fine a tesi isolate che pretendevano di applicare automatismi e ora la Cassazione ha fatto chiarezza. Ma la piena dignità delle persone trans è ancora un traguardo lontano”

17 febbraio - 21:35

L’area potrà essere edificata dopo decenni di stop. Motivato. I privati che vi investiranno cederanno una porzione di terreni al Comune. E per quanto riguarda le future costruzioni si realizzerà – in parte – una struttura di cohousing: alloggi privati corredati da spazi comuni destinati ad un uso collettivo

18 febbraio - 05:01

Negli scorsi giorni un incontro a Mestre dove un importante esponente austriaco dell'Fpo ha riproposto l'opera che collegherebbe la Laguna alle Dolomiti, all'Austria e alla Germania: 280 chilometri che piacciono a tanti anche in Veneto 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato