Contenuto sponsorizzato

Giustizia, dopo una trattativa lunga oltre 14 ore è stato sottoscritto l’accordo sull'inquadramento. La Cisl: "Un punto di partenza per valorizzare il settore e la delega alla Regione"

L'accordo prevede un processo di riqualificazione per tutto il personale, al quale viene garantito un aumento minimo del 7% a partire dall'1 gennaio 2018, oltre al meccanismo di garanzia per coloro che non raggiungessero questo incremento tramite un assegno perequativo. Giuseppe Pallanch: "Un buon punto di partenza, ma sul tavolo altre questioni da approfondire"

Cisl Fp Trentino, spazio autogestito
Di Cisl Fp Trentino, spazio autogestito - 05 giugno 2017 - 10:48

TRENTO. “Dopo tre anni e quattro mesi e dopo il protocollo politico sulle relazioni sindacali del 7 agosto 2014 è stato sottoscritto l'accordo di concertazione sull'inquadramento del personale giudiziario che transiterà alla Regione in forza della delega di funzioni dallo Stato”, queste le parole di Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp.

 

Un primo via libera raggiunto dopo una lunga trattativa durata oltre 14 ore, riuscendo a superare la legge Madia sulle tabelle di equiparazione.

 

“Questo accordo – prosegue il segretario – risponde a molte richieste avanzate dalle parti sociali rispetto alla salvaguardia di professionalità, mansioni e riqualificazione personale”.

 

Nello specifico l'accordo prevede un processo di riqualificazione per tutto il personale, al quale viene garantito un aumento minimo del 7% a partire dall'1 gennaio 2018.

 

“È inoltre previsto – aggiunge la Cisl Fp - un meccanismo di garanzia per coloro che non raggiungessero l'incremento del 7% tramite un assegno perequativo. È stata concordata una somma forfettaria di circa 96 euro lordi mensili, a decorrere dall'1 agosto 2017 e fino alla decorrenza dell'inquadramento nei ruoli regionali, in ogni caso non oltre il 31/12/2018”.

L'accordo sancisce il recupero della normativa sulle indennità, come inserito nel contratto collettivo della Giustizia: “Saranno previste – dice Pallanch - distinte disposizioni per la peculiarità delle attività svolte dal personale degli uffici giudiziari per valorizzare il passaggio tra le aree per particolari professionalità impiegare nel settore”.

 

Il protocollo indica anche il mantenimento per gli idonei del concorso per cancellieri che verranno inquadrati in terza quando il Ministero provvederà a scorrere la graduatoria di tratta di circa 25 persone.

 

E' solo un punto di partenza – conclude Pallanch – molto soddisfacente, anche se sul tavolo restano diverse questioni da approfondire. Ora si tratta di dare concretezza a quanto stabilito affinché vengano immediatamente recepiti nell'ordinamento regionale”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 febbraio - 19:30

Il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti ha fatto il punto sulla situazione dei vaccini in Trentino. "Il programmo lo facciamo sulla base delle dosi consegnate. Con queste e quelle che si prevedono, nei primi 10 giorni di aprile dovremmo aver finito con gli over80"

24 febbraio - 19:12

Ad oggi in Trentino sono state rilevati 2 casi di variante inglese. Benetollo: "I campioni li mandiamo all'Istituto zooprofilattico, alcuni con scopo ricerca alla Fondazione Edmund Mach"

24 febbraio - 19:01

Sono stati trovati 357 nuovi positivi, comunicati 3 decessi nelle ultime 24 ore. Il presidente Fugatti: "Tasso di positività superiore alla media nazionale. C'è da dire che noi facciamo i tamponi antigenici sui sintomatici, comunque il nostro dato è sicuramente elevato"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato