Contenuto sponsorizzato

Il contratto non si sblocca, anche i lavoratori di Dolomiti Energia e Novareti in sciopero

Il contratto nazionale collettivo per i settori di gas e acqua è scaduto 14 mesi fa. Le tre sigle si sono rivolte al Ministero del lavoro per trovare una soluzione, ma l'esito è negativo. I sindacati: "Parti distanti, stato di agitazione"

Di Luca Andreazza - 02 marzo 2017 - 23:49

TRENTO. Esito negativo. Questo il risultato del tentativo di conciliazione tentato dal Ministero del lavoro per trovare una quadratura tra i sindacati nazionale Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil per il rinnovo del contratto collettivo del settore gas-acqua. "La proposta - commenta Paolo Pirani della Uiltec Uil - è carente dal punto di vista economico e normativo: non resta che proclamare una giornata di sciopero per il 17 marzo". Un'agitazione che in Trentino riguarda circa 350 lavoratori di Dolomiti Energia e Novareti.

 

Il contratto è scaduto da circa 14 mesi. I turni e le indennità sono il nodo del contendere, "oltre alla proposta - spiega il sindacalista - di aumentare la retribuzione di soli 60 euro: l'incremento più basso tra tutti i contratti collettivi. Le parti sono troppo distanti".

 

Dolomiti Energia dispone, tra il resto, di 2.342 chilometri di rete gas naturale, 153.762 clienti allacciati per 268 milioni di metri cubi e 602 milioni di metri cubi rispettivamente di gas distribuito e venduto, mentre fornisce acqua ad oltre 200 mila abitanti e gestisce 1.259 chilometri di rete acquedotto per 80.700 utenze e 32 milioni metri cubi di acqua immessa in rete.

 

Il bilancio del gruppo Dolomiti Energia, che , evidenzia nel 2015 un decremento del margine operativo lordo e del risultato netto rispetto al 2014.  Una riduzione dovuta in parte predominante alla minore produzione di energia idroelettrica.

 

Il valore della produzione nel 2015 è di 1.316,9 milioni euro contro i 1.420,3 milioni di euro nel 2014. Il costo del personale è invece pari a 70,4 milioni di euro in confronto ai 69 nel 2014, un risultato che si traduce in +2%.

 

Novareti, società del Gruppo Dolomiti Energia, nasce nel 2016 e si occupa della gestione dei servizi a rete. Questa società è leader in Trentino nella distribuzione del gas naturale con 290 milioni di metri cubi distribuiti all’anno e un portafoglio clienti gas vicino alle 150 mila unità in 108 comuni. La produzione da cogenerazione teleriscalda fabbricati per 1,6 milioni di metri cubi e distribuisce quasi 150 Gigawattora fra calore e vapore ogni anno, oltre a gestire oltre 1.200 chilometri di rete idrica da cui ogni anno transitano quasi 36 milioni di metri cubi d’acqua, destinati a 81.000 clienti in 18 Comuni trentini.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

27 gennaio - 19:08

Nella frazione tionese di Saone campeggia ancora una via dedicata al gerarca fascista Italo Balbo. Il responsabile trentino dell'Uaar Giacomini ha scritto una lettera aperta al Comune affinché si cambi: "E' una manganellata alla memoria dei trentini". Il sindaco di Tione Eugenio Antolini: "Se ci verrà posta la questione, valuteremo il da farsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato