Contenuto sponsorizzato

In Trentino il sindacato Ugl continua a crescere, Damiano Luchi nominato nuovo responsabile provinciale della federazione

Damiano Luchi, responsabile provinciale della sindacato Ugl: "Il nostro impegno non sarà solo nel privato ma anche nel pubblico impiego. La nostra volontà è forte per incentivare la meritocrazia, la valorizzazione dei titoli, la trasparenza e ricambio generazionale ormai necessario"

Pubblicato il - 01 settembre 2021 - 19:10

TRENTO. Il sindacato Ugl continua a crescere, anche in Trentino. E’ infatti recente l’entrata all'interno della federazione, del dottor Damiano Luchi, giornalista Rspp con un trascorso di numerosi anni sia nel settore privato che nelle forze armate.

 

Luchi, anche grazie alla sua passione per il diritto e il tema della sicurezza sul lavoro, è stato ritenuto la persona giusta per portare energia ed entusiasmo nel mondo sindacale che in questo momento ha bisogno più che mai di una svolta decisiva.

 

Stiamo infatti vivendo un periodo in cui è bene stare sull’attenti, assicurandosi che la pandemia e l’immigrazione non diventino scuse per l'erosione e la messa in secondo piano delle tutele dei lavoratori locali.

 

E mentre molti lavoratori si dicono delusi da altre sigle sindacali perché troppo lente, burocratiche, non più attuali oltre che iper politicizzate, Ugl sta ricevendo molte adesioni, che partono dalla visita in aprile del segretario generale Francesco Paolo Capone alle nomine di Emilio Giuliana come responsabile provinciale e di Aurora Pompermaier per il comparto salute.

 

“Si riscontrano tra i vari problemi da risolvere nel breve termine, la lentezza dei cambiamenti nella pubblica amministrazione, la meritocrazia e senz'altro va migliorata l'attenzione in ambito d.lgsl 81/2008 su aspetti nuovi, che vanno oltre il caschetto e le scarpe anti-infortunistiche", scrive Damiano Luchi in un comunicato. "Lo stress correlato al lavoro, i casi di mobbing e straining sono le criticità più importanti. Va concentrata l'attenzione in tutte le dinamiche dove in un ufficio o reparto vi sono prevaricazioni, del vero e proprio 'nonnismo'. Ugl non lascerà solo nessun lavoratore e dove potrà evidenzierà in tutte le sedi competenti quelle che sono le ingiustizie subite dai lavoratori".

 

Inoltre, in questo periodo Ugl Trentino sta convenzionando professionisti che collaboreranno in via privilegiata per i propri iscritti. "Colgo l'occasione per ringraziare il dottor Valerio dè Belardini che tra i primi si è mostrato disponibile in questo progetto e specialmente per trattare casi di sanità e mobbing, dando supporto alla struttura con il suo prezioso contributo professionale maturato in decenni di esperienza”.

 

Non mancherà la collaborazione costante con noti avvocati locali, ragionieri e commercialisti. In tutto questo, Ugl si sta organizzando per aprire a Trento un patronato. "Va però cambiata radicalmente l'ottica di questa visione del sindacato che si è creata attorno alle dichiarazioni dei redditi "scontate". Il sindacato è un alleato del lavoratore per le battaglie contrattuali, per i diritti, non può essere considerato prevalentemente un contabile".

 

"Il nostro impegno non sarà solo nel privato ma anche nel pubblico impiego. La nostra volontà è forte per incentivare la meritocrazia, la valorizzazione dei titoli, la trasparenza e ricambio generazionale ormai necessario", conclude.

 

Attualmente Ugl sta seguendo maggiormente alcune tematiche come la sicurezza sui mezzi pubblici e ferrovie e la possibilità di migliorare alcuni aspetti contrattuali per la Polizia Locale, come per esempio la possibilità di fruizione del buono pasto senza vincoli di orario per i turnisti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 ottobre - 19:56
Trovati 29 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 20 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui 3 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
15 ottobre - 20:44
L'allerta è scattata in località Santa Margherita a Castelnuovo. Un 35enne portato in elicottero all'ospedale
Cronaca
15 ottobre - 18:16
Tra musica, ricordi e spunti filosofici, in un'intervista a Massimo Cotto su Virgin Radio il rocker emiliano si dice emozionato per il debutto del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato