Contenuto sponsorizzato

Le due facce del mercato del lavoro in Trentino: aumentano i posti ma spesso sono precari.  I sindacati: ''Preoccupano i prossimi mesi''

A giugno il tasso di inattività è stato del 26,4%. Sul fronte retribuzioni i sindacalisti reclamano maggiore attenzione da parte della Provincia: “I contratti vanno rinnovati tempestivamente a tutti i livelli e per farlo serve un sostegno anche da parte della Provincia''

Di GF - 16 settembre 2022 - 17:46

TRENTO. La disoccupazione in Trentino è in calo ma continua l'emergenza precariato. E' questa la fotografia fatta da Cgil, Cisl e Uil analizzando i dati emergono dall’ultima indagine Ispat sul mercato del lavoro e riguardano il secondo trimestre 2022

 

IL MERCATO DEL LAVORO IN TRENTINO
Segnali positivi sul mercato del lavoro trentino. A giugno la disoccupazione in provincia si è attestata al 4,6 per cento, in calo di 1,5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Alla riduzione dei disoccupati si associa anche un miglioramento dell’occupazione che cresce del 3,5% su base annua attestandosi a 246 mila unità.

 

Nel dettaglio le persone in cerca di lavoro a giugno erano 11.800. I cali più marcati riguardano la componente maschile che si riduce del 32,5%, mentre il calo tra le donne si ferma al -17,5%.

Per quanto riguarda l’occupazione i settori che fanno segnalare l’incremento maggiore su base annua sono l’industria (+7%) e servizi (+5,8%). Il boom di commercio, ristorazione e alberghi (+19,7%) è un effetto del perdurare, nei primi sei mesi dello scorso anno, di molte limitazioni dovute al Covid .

Particolarmente significativa è la dinamica degli inattivi, cioè coloro che non lavorano né cercano un lavoro. Questa componente continua il trend di riduzione sia su base congiunturale sia tendenziale. A giugno il tasso di inattività era il 26,4% rispetto al 28,5% dell’anno precedente.

“I dati fotografano una situazione positiva del mercato del lavoro trentino – dicono Maurizio Zabbeni, Lorenzo Pomini e Walter Largher che seguono il mercato del lavoro per Cgil Cisl Uil - dobbiamo però prestare massima attenzione a due fattori, la qualità dell’occupazione
che si crea e la dinamica dell’inflazione che erode potere d’acquisto a salari e stipendi”.

 

L'AUMENTO DEI CONTRATTI PRECARI

Non è per nulla positivo, invece, il dato sui contratti precari. “E’ vero che si stanno creando nuovi posti di lavoro, spesso però non sono stabili. Questo è un tema che incide sulla qualità del lavoro e delle retribuzioni, che va affrontato con gli strumenti di politica del lavoro”.

 

Sul fronte retribuzioni i sindacalisti reclamano maggiore attenzione da parte della Provincia. “I contratti - incalzano - vanno rinnovati tempestivamente a tutti i livelli e per farlo serve un sostegno anche da parte della Provincia, riconoscendo in primo luogo il valore dei contratti collettivi nazionali e sostenendo i rinnovi anche nelle politiche pubbliche, altrimenti con un’inflazione a due cifre i lavoratori rischiano solo di impoverirsi”.

Non manca inoltre la preoccupazione per i prossimi mesi visto la spirale recessiva che sta interessando la nostra economia. “Quello che ci attende non è un autunno facile e sicuramente ci sarà la necessità nel prossimo futuro di accelerare sulla transizione ecologica. E’ anche per questa ragione – concludono i sindacati - che vanno pesanti da subito interventi di riqualificazione perché il passaggio ad un’economia green, sempre più necessario visto quanto sta accadendo, non sia pagato dalle lavoratrici e dai lavoratori”.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 5 ottobre 2022
Telegiornale
05 ott 2022 - ore 21:56
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
07 ottobre - 13:56
I bar si trovano schiacciati a causa del caro energia e per gli aumenti sulle materie prime. Botto: "In questi 6 mesi si arriverà a [...]
Cronaca
07 ottobre - 11:49
Il Consiglio delle Autonomie Locali ha approvato un documento contenente le linee guida per i comuni contro i rincari. "Indicazioni di buon senso" [...]
Società
07 ottobre - 11:22
Si è tenuto un incontro tra l'amministrazione e gli alpini per presentare il progetto di servizio di accompagnamento a scuola per i bambini che [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato