Contenuto sponsorizzato

VIDEO SERVIZIO. Nasce Indaco Instant, l'e-commerce trentino: ''Ma non siamo Amazon: puntiamo anche a far crescere il territorio e raccontare le storie dei prodotti''

Il 2022 si apre con l’esordio sul mercato di Indaco Instant, una soluzione pensata e realizzata per rispondere alle esigenze di piccole aziende produttrici, esercenti e commercianti. "Il mercato è profondamente cambiato, gli effetti sono stati accelerati dall'emergenza Covid. La proposta vuole essere aperta e accogliere tante altre filiere, quali per esempio il turismo e il sistema agronomico"

Di Luca Andreazza e Marco Todarello - 18 gennaio 2022 - 20:57

TRENTO. "Un progetto di squadra con una visione prospettica e strategica". Così Roberto Simoni, presidente della Federcoop, presenta Indaco Instant, la soluzione di e-commerce Made in Trentino messa a punto dal pool di aziende che nella primavera scorsa si sono aggiudicate il progetto per la creazione della piattaforma di vendite online del territorio. "E' una fase delicata: la provincia attraversa momento di difficoltà per l'epidemia Covid ma le criticità sono evidenti anche a livello economico. Ma in questo contesto possono nascere opportunità importanti da saper cogliere per crescere".

 

Il 2022 si apre con l’esordio sul mercato di Indaco Instant (Qui info), una soluzione pensata e realizzata per rispondere alle esigenze di piccole aziende produttrici, esercenti e commercianti. Un primo rilascio a seguito degli ultimi mesi caratterizzati da una forte propensione alla ricerca e allo sviluppo garantiti dalla collaborazione con l’Università di Trento. Si parte anche le community di aziende e consumatori responsabili, una consulenza per allargare i bacini di aderenti e accompagnare la crescita di questa proposta. Si entrerà a regime nel giro di 12 mesi.

 

"Questo genere di piattaforme - aggiunge Simoni - ha avuto sviluppi a doppia cifra e questo trend non è temporaneo. Si assiste a un cambiamento radicale nel fare impresa: le aziende, il commercio e le abitudini sono profondamente modificate a causa dell'epidemia e del lockdown. Anche la cooperazione si è interrogata sulle soluzioni migliori per dare risposte e fronteggiare queste nuove dinamiche. Le realtà più grandi e strutturate avrebbero comunque intrapreso un rafforzamento di questo assest ma magari in forma più individuale. La dimensione invece è complessa e ci sono anche imprese più piccole che necessitano di essere accompagnati. La cooperazione in questo senso deve avere un ruolo attivo e capacità di confronto per sostenere l'economia, la socialità e la comunità". 

La piattaforma Indaco Instant vuole mettere al centro le aziende e i loro obiettivi di mercato, partendo dai prodotti e dai servizi offerti al pubblico. "In questi anni - prosegue Simoni - le piccole aziende hanno sofferto la concorrenza dei colossi mondiali dell’e-commerce che fanno proprio della centralizzazione e della logiche di globalizzazione i punti di forza. La pandemia ha amplificato questi effetti. Questa soluzione permette di immaginare un futuro diverso ma con il territorio protagonista. Nei prossimi mesi saranno messe a disposizione ulteriori innovazioni nell’ambito della logistica, degli strumenti di pagamento e dell’analisi dei dati".  

 

Insomma, Indaco Instant parte dal basso, dal territorio e dalla qualità dei prodotti trentini, in una logica glocal: la distribuzione di prodotti e servizi con strumenti e modalità in grado di competere sul mercato globale, nel rispetto della cultura e della tradizione locale. "La piattaforma - commenta Pompeo Viganò, presidente di Delta Informatica e società capofila, con Federazione Trentina della Cooperazione - è stata messa a punto da aziende tutte trentine. La base è la cooperazione ma la proposta vuole essere aperta e accogliere tante altre filiere, quali per esempio il turismo e il sistema agronomico per valorizzare le particolarità e trovare un ritorno qualitativo e quantitativo importante tra l'acquirente e il produttore".

 

Un progetto fortemente sostenuto dalla Provincia. "I fatti ci stanno dimostrando – spiega in una nota perché impegnato in Consiglio Provinciale l’assessore Achille Spinelli - come la pandemia sia una condizione più duratura del previsto. Anche il commercio risulta penalizzato sia dal rallentamento della mobilità, sia dai cambiamenti delle stesse abitudini al consumo di ciascuno di noi. Iniziative come Indaco ci auguriamo possano contribuire al rilancio del commercio attraverso modalità e tecnologie innovative che puntano al consolidamento e crescita dell'economia del territorio e a favorire un riavvicinamento dei consumatori alla filiera corta." 

 

 

Indaco Instant è scalabile: la versione base può essere personalizzata ed adattata alle esigenze specifiche della singola azienda, così da allargare il mercato a realtà imprenditoriali più strutturate. Il pensiero naturalmente va a quei colossi già presenti e forti sul mercato, Amazon in primis, contro i quali si entra in competizione. "Questa proposta - continua Viganò - non è concorrente a qualcuno, non è un'Amazon trentina ma rappresenta una vetrina di sviluppo: una modalità aggregativa di domanda e offerta, un impegno per stimolare la crescita e la valorizzazione delle comunità, raccontare le storie e le tradizioni. Creare cioè un'identità intorno al prodotto che consente al territorio di esprimersi. Sentiamo forte la responsabilità e vogliamo partire con slancio".

 

Un e-commerce facile e immediato, definito a “impatto zero” per le piccole realtà aziendali. La piattaforma non richiede, infatti, integrazione con i sistemi aziendali o l’adeguamento dell’organizzazione interna alla nuova attività. Per l’apertura della vetrina virtuale sono richieste solo foto e descrizioni dei prodotti e dei servizi proposti al pubblico. Il team di Indaco supporterà aziende e piccoli produttori nel reperimento e nella gestione dei contenuti; ridotti anche i tempi di attivazione della vetrina e i costi interni. 

 

Il canone è stato fissato a 69 euro al mese e per le prime aziende non sono previsti costi aggiuntivi, quali studi preliminari, analisi aziendali e di mercato. "Vendere online - aggiunge Alessandro Zorer, direttore ricerca e sviluppo di Delta Informatica - non è mai stato così facile e veloce. A fronte di un canone relativo, le aziende possono concentrarsi sulla commercializzazione dei tuoi prodotti e dei propri servizi. Tutti gli aspetti di ordine tecnologico sono gestiti all’esterno, dal pool di aziende che fanno capo a Indaco”. 

La nuova piattaforma vuole offrire una soluzione semplice "ma l’offerta di servizi Indaco è di alto valore. L’e-commerce è trattato e gestito non solo come soluzione tecnologica - evidenzia Zorer - Indaco ha investito sui servizi alle aziende ed è in grado di fornire le migliori risposte per quanto riguarda la logistica e la consegna, il magazzino, la gestione dei flussi, i sistemi di pagamento, eventuali resi e l’assistenza continuativa alle aziende. Per fare questo, sono state coinvolte delle realtà aziendali della logistica presenti sul territorio e sta integrando le migliori competenze e capacità, consentendo in tal modo di fornire alle aziende che aderiranno servizi innovativi già disponibili e integrati nella soluzione". 

 

Le aziende partecipanti all’iniziativa costituiranno a breve una nuova impresa (NewCo), tramite la quale verranno strutturate le fasi di industrializzazione, commercializzazione, assistenza post-vendita nonché tutta la gestione contrattuale per la valorizzazione dei risultati del progetto, garantendo così lo sviluppo e la sostenibilità dell’iniziativa di business. 

 

“Questa è una opportunità – afferma Maurizio Gianordoli, amministratore delegato di Sociat IT - per essere sul mercato a 360 gradi in brevissimo tempo. La parte Instant verrà accompagnata da una componente marketing con strategie classiche ma anche innovative”

 

Il lancio sul mercato della piattaforma Indaco Instant è accompagnato dalla creazione di due distinte community: “La prima – ha dichiarato Michele Tait amministratore di Trentino Social Tank - è destinata agli imprenditori trentini, sia quelli che hanno già avviato un progetto e-commerce sia a coloro che intendono intraprenderlo; la seconda è destinata ai consumatori finali, interessati a comprendere il dietro le quinte dell’e-commerce e come il loro comportamento d’acquisto può garantire una migliore sostenibilità ambientale e sociale”. 

 

L’iscrizione alla community destinata agli imprenditori è accessibile dal sito web, mentre quella destinata ai consumatori è disponibile sulla pagina Facebook di Indaco. Entrambe le community prevedono attività formative ed informative, sia on-line che in presenza, così facilitare lo scambio di esperienze. 

 

“Questo è un primo importante risultato, frutto del lavoro congiunto dei soggetti imprenditoriali che hanno creduto nell’iniziativa. La nostra piattaforma abbatte drasticamente le barriere di accesso al mondo delle vendite online, che finora hanno frenato molte aziende, soprattutto di medie e piccole dimensioni. Adesso possiamo parlare davvero di e-commerce per tutti", conclude Simoni. 

 

Indaco è un pool di aziende che ha vinto il bando provinciale per la creazione di una piattaforma di commercio elettronico per aziende e negozi del Trentino in chiave inclusiva e sostenibile: Delta Informatica,Federazione Trentina della CooperazioneSocial It software consultingReal Web,Trentino social Tank,Shair.Tech eOkkam. Le collaborazioni attive sono con l’Università di Trento e laFondazione Bruno Kessler. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 May - 20:51
Il 54enne Enrico Giovannini è precipitato mentre tentava di raggiunge la cima Presanella, Barbara De Donatis, di soli 29 anni, è morta per un [...]
Cronaca
22 May - 20:31
All'alba era partito con ramponi e piccozza, oltre agli sci agganciati allo zaino, per raggiungere la vetta con l'amico Andrea Bonn. Era molto [...]
Cronaca
22 May - 16:45
In alcuni casi oltre alla pioggia è arrivata anche la grandine che nella zona di Folgaria e Lavarone ha raggiunto le dimensioni di una pallina da [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato