Contenuto sponsorizzato

Arriva a Rovereto il treno del Pd. Chi ci sarà ad aspettare Renzi alla stazione?

Il segretario del Pd atteso per martedì prossimo, visiterà Manifattura e Meccatronica. Ad attenderlo deputati e senatori, consiglieri ed assessori, ma non tutti

Di Donatello Baldo - 10 novembre 2017 - 20:57

TRENTO. Il viaggio in treno di Matteo btocca anche il Trenino, si fermerà a Rovereto martedì 14 novembre per poco più di un'ora e poi proseguirà verso Bolzano. Nessun comizio, nessuna iniziativa pubblica. 

 

 “Stare in mezzo alle questioni vere del Paese: questo l’obiettivo del treno - aveva detto l'ex premier - vogliamo viaggiare portando le nostre idee ma pronti all’ascolto, curiosi e appassionati come sempre, più di sempre”.

 

L'orario, il programma della visita, il cerimoniale che il Partito democratico, tutto è molto vago . "Giuro che non so nulla - afferma Italo Gilmozzi, segretario del Pd trentino - non c'è ancora nulla di ufficiale".

 

Nemmeno ai consiglieri provinciali ha dato maggiori dettagli: "Carissime e Carissimi - scrive loro Gilmozzi in una mail - Andrea Rossi, responsabile organizzativo del PD, mi ha comunicato che Matteo Renzi dovrebbe fare un passaggio a Rovereto con il treno martedì pomeriggio".

 

Usa addirittura il condizionale, 'dovrebbe'. "Tutto è ancora in via di definizione - spiega infatti ai consiglieri - e sarà mia premura comunicarvi appena possibile la precisa organizzazione dell’appuntamento".

 

La mail, spiega poi il segretario trentino, serve come pre-allerta: "Quanto sopra - scrive infatti - per dare a tutti voi la possibilità di partecipare compatibilmente con i vostri impegni". E già si sa che non tutti ci saranno, alcuni saranno impegnati nelle commissioni del Consiglio Regionale.

 

Ci sarà però Alessandro Olivi che dovrà accompagnare Matteo Renzi in visita alla Meccatronica e alla Manifattura. Perché questo almeno è certo, andrà in visita alle eccellenze della ricerca e della produzione tecnologica trentina.

 

"Nei mesi scorsi - ammette Olivi - lo staff di Renzi chiese al Pd trentino di indicare alcune realtà significative come possibili mete della visita del segretario e io avanzai questa proposta, le eccellenze roveretane". 

 

Un'indicazione che l'entourage dell'ex premier ha tenuto in considerazione, facendo fermare il treno proprio a Rovereto, con piena soddisfazione dell'assessore dem allo Sviluppo economico e al Lavoro che farà da cicerone all'interno di una realtà che conosce molto bene.

 

Ma oltre a Olivi, chi farà parte del 'codazzo'? Ci sarà l'assessore Luca Zeni, il consigliere Mattia Civico che da poco è in orbita renziana, ma di altri che convintamente scenderanno a Rovereto ce ne sono pochi. Violetta Plotegher e Bruno Dorigatti nemmeno hanno votato a favore del referendum costituzionale, per dire, difficile pensare siano nel comitato di benvenuto che assieperà la banchina.

 

Chissà se andrà la consigliera Lucia Maestri, l'assessora Sara Ferrari, mentre l'ex assessora Donata Borgonovo Re mostra curiosità, se potrà ci andrà. Ma non sarà presente il capogruppo in Consiglio provinciale Alessio Manica, che renziano non lo è stato mai. "Ho altri impegni - fa sapere - sono in commissione a Bolzano, in Consiglio regionale". 

 

Ma del Partito democratico roveretano? Per dovere di ospitalità sarà presente il neosegretario Carlo Fait ma chissà se la roccaforte di Michele Emiliano farà parte della claque. Il governatore pugliese, che ha sfidato Renzi alla segreteria, nella città della Quercia ha preso tanti voti.

 

Ci saranno i deputati e i senatori, Elisa Filippi che molto probabilmente sarà candidata in Parlamento, e forse anche Ugo Rossi accoglierà l'ex premier e con orgoglio gli farà vedere quel che di buono sa fare la sua Giunta.

 

Chissà se il protocollo prevede anche il saluto delle autorità locali, se anche il sindaco Valduga aspetterà l'arrivo del treno del Pd. A Renzi potrebbe chiedere un passaggio fino a Trento, o fino a Roma, perché no? 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato