Contenuto sponsorizzato

Chiesti a Durnwalder 3 milioni di euro per danno erariale. Non giustificati gli aumenti automatici delle indennità per i provinciali

Oltre all'ex governatore, coinvolti anche assessori e funzionari provinciali. Lui si difende così: "Ma che autonomia è se non possiamo decidere sulle indennità?"

Pubblicato il - 04 October 2018 - 11:34

BOLZANO. Ne dà notizia il Dolimiten: la Corte dei Conti di Bolzano ha chiesto all'ex presidente della Giunta provinciale altoatesina Luis Durnwalder e a 15 assessori, oltre che ad alcuni funzionari provinciali, una somma di 3 milioni di euro per danno erariale.

 

Viene contestato l'automatismo delle indennità concesse ai dipendenti provinciali senza che la verifica del conseguente aumento della produttività. Durnwalder sullo stesso giornale respinge ogni addebito e si difende così: "Di che autonomia parliamo se non possiamo fissare delle indennità". Secondo l'ex senatore dell'Svp e avvocato Karl Zeller, il procedimento della Corte dei conti è stato avviato soltanto per evitare la prescrizione. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 December - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 December - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

02 December - 12:43

L'Università di Trento ha ottenuto ulteriori riconoscimenti internazionali in due studi pubblicati dal Web science group e dalla Stanford University. Secondo queste ricerche, Francesca Demichelis e Nicola Segata rientrano nell'1% dei professori più citati al mondo, mentre altri 64 docenti dell'Ateneo trentino figurano tra il 2% degli studiosi e delle studiose più autorevoli della comunità scientifica mondiale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato