Contenuto sponsorizzato

''Fugatti ineleggibile'', depositato il ricorso in Tribunale: ''Era parte del governo, non poteva nemmeno candidarsi''

Firmato dall'avvocato Alfonso Pascucci, il ricorso pone un nodo giuridico: il sottosegretario è membro del governo? Se fosse così, il governatore che ha mantenuto la carica fino all'ultimo sarebbe stato ineleggibile. Tra i firmatari anche l'ex sindaco di Tione Vincenzo Zubani candidato con Futura

Pubblicato il - 04 dicembre 2018 - 09:52

TRENTO. Era stato annunciato all'indomani delle elezioni, ieri è stato depositato ufficialmente in Tribunale. Stiamo parlando del ricorso contro Fugatti per ineleggibilità. L'avvocato Alfonso Pascucci chiede ai giudici di dirimere il nodo giuridico: un sottosegretario è parte del governo oppure no? Se lo fosse, Fugatti non si sarebbe potuto candidare alle elezioni mantenendo la carica, come ha fatto, per tutta la campagna elettorale.

 

La Costituzione afferma che il governo è formato dal presidente del consiglio dei ministri e dai ministri, come aveva anche sostenuto il direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti a cui era stato chiesto dallo stesso Fugatti un parere 'preventivo'. Ma per i ricorrenti dev'essere considerata anche la legislazione successiva, come la legge 400 del 1988 che considera parte del governo anche i sottosegretari. 

 

La norma dell'esclusione dei membri del governo dalle elezioni è disposta dallo Statuto di Autonomia, voluta per evitare 'interferenze' di potere nella corsa alle elezioni. Interferenze che per alcuni ci sono pure state, perché Fugatti durante la campagna ha esercitato il suo 'potere' da sottosegretario, ad esempio nella risoluzione della questione del Punto nascite di Cavalese

 

Ma queste sono valutazioni politiche che i giudici, e nemmeno l'avvocato Pascucci, tengono in considerazione. La 'disputa' sarà soltanto sul nodo giuridico. Se fosse stabilito che un sottosegretario è membro del governo, Fugatti potrebbe essere considerato ineleggibile al momento della convalida delle elezioni, con il rischio dell'annullamento dell'elezione stessa. 

 

L'iter di questo ricorso è però lungo e prima della valutazione di merito si dovrà assegnare il faldone al giudice istruttore che in via preliminare dovrà valutarne l'ammissibilità, che se sarà riconosciuta porterà alla prima udienza per la costituzione delle parti interessate. I gradi del giudizio sono comunque tre e i tempi per arrivare a sentenza si prospettano davvero lunghi. 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 maggio - 18:42
E' successo nella zona delle Rocce Rosse, durante un'escursione un uomo si è accorto prima di uno zaino nascosto nella boscaglia e poi del [...]
Cronaca
18 maggio - 16:25
La strategia trentina di puntare forte sulle prime dosi a più persone possibili, avviata una quarantina di giorni fa ora costringe a bloccare [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato