Contenuto sponsorizzato

#IOSTOCONMATTARELLA: a Trento la manifestazione in solidarietà al Presidente della Repubblica

Sono tantissime le associazioni, gli enti, i partiti che hanno già aderito e si annuncia una grande manifestazione di popolo. L'appuntamento è alle 18 davanti al Commissariato del Governo, mercoledì 30 maggio

Pubblicato il - 29 maggio 2018 - 17:01

TRENTO. Mobilitazione, per sostenere il Presidente della Repubblica e la sua scelta di non cedere al diktat della Lega e di Salvini "o accetti Savona ministro dell'economia o noi non facciamo il governo". Il Paese si sta spaccando su quanto accaduto e Mattarella sta ricevendo minacce di morte, ci sono movimenti e partiti politici che annunciano la ''Marcia su Roma'', vorrebbero chiedere l'impeachment e lanciano messaggi come quello del parlamentare trentino Fraccaro via Twitter ''se ne pentirà, non finisce qui'' rivolti contro la massima carica dello Stato. E allora, per non lasciare solo il Presidente della Repubblica, e per manifestargli piena solidarietà ecco che domani, mercoledì 30 maggio, in tanti scenderanno in strada a Trento.

 

Associazioni, enti, semplici cittadini, famiglie: è attesa una grande folla alle 18 davanti alla sede del Commissariato del Governo, in corso Tre Novembre, per dire #iostoconmattarella. In poche ore, dall'indizione della manifestazione, hanno, infatti, già aderito Acli, Anpi, Arci, Cgil  del Trentino, Cisl del Trentino, Uil del Trentino, ConSolida, Associazione Demo, Associazione Domani, Cooperativa Gruppo 78, Giovani Democratici, Partito Autonomista Trentino Tirolese - Patt, Partito Democratico del Trentino, Associazione Rosa Bianca, Socialisti del Trentino, Unione per il Trentino - Upt, Verdi del Trentino.

 

"E’ in atto un grave attacco alle istituzioni - comunica il Pd - e in particolare alla persona del Presidente della Repubblica e dunque allo Stato che rappresenta e alla stessa Unità Nazionale. Sono state pronunciate, da parte di esponenti politici di partiti nazionali, parole irresponsabili, che minano la fiducia dei cittadini nella più alta carica del nostro Paese e alimentano odio e divisione. Rifiutiamo con forza e decisione l’idea che si possa trascinare il Presidente della Repubblica in questa disputa, che tace gli obiettivi reali della propria azione politica e addossa sulle Istituzioni la responsabilità del proprio fallimento. Come cittadini vogliamo dire con forza che non ci stiamo. Giù le mani dal Presidente della Repubblica, che non è parte, ma rappresenta tutti. Siamo popolo che crede e difende le istituzioni democratiche. Stiamo con il Presidente Mattarella".

 

L'appuntamento, dunque, è per le 18 davanti al Commissariato del Governo per dire #iostoconmattarella.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
31 luglio - 11:40
Il dirigente provinciale del Dipartimento Salute era rimasto coinvolto in un incidente lo scorso 12 giugno. A seguito dei test tossicologici gli è [...]
Società
31 luglio - 06:01
Fra lockdown, restrizioni e perdite altissime i lavoratori dello spettacolo sono stati fra i più danneggiati dalla pandemia: “Viviamo nella [...]
Montagna
30 luglio - 16:53
A seguire l'esempio dei due rifugi sul Presena saranno presto anche Passo Paradiso e Malga Valbiolo. Il direttore del consorzio Pontedilegno - [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato