Contenuto sponsorizzato

La notte elettorale del centrodestra tra risultati inaspettati, canederli, gulasch e orzetto

Dalla sede della Lega Nord in piazza Cesare Battisti a quella di Fratelli d'Italia a passaggio Zippel. Fino a mattina occhi puntati sullo spoglio 

Di Giuseppe Fin - 05 marzo 2018 - 04:48

TRENTO. “Un risultato clamoroso”, “Non ci crediamo”, “Ma cosa è successo?”, occhi sbarrati e un'espressione mista fra felicità e incredulità per il centrodestra che ieri sera a partire dalle 23 si è ritrovato nelle sedi di partito, o in qualche ristorante, per seguire passo dopo passo lo spoglio elettorale.

 

In piazza Cesare Battisti nella sede della Lega Nord le luci si sono accese poco prima della chiusura dei seggi. Presenti il consigliere comunale Gianni Festini Brosa con tanto di pc e proiettore, i candidati Giulia Zanotelli e Diego Binelli assieme ad alcuni militanti.

 

Cellulari sul tavolo in attesa di ricevere i primi risultati dalla truppa dei rappresentanti di lista all'opera nei seggi sparsi sul territorio. Il silenzio viene rotto dai primi exit-poll che premiano la Lega e la conferma dei dati positivi inizia poco dopo con l'arrivo dei primi numeri dai seggi sul territorio.

 

A Cles siamo davanti, guardate questi dati che ci mandano” grida un militante, “Avete visto? Abbiamo doppiato il centrosinistra in questo comune” afferma un altro. Tutto passa attraverso un gruppo di whatsapp “Rappresentanti di lista” dove i vari rappresentanti della lega aggiornano minuto dopo minuto la situazione.

 

Quelli che arrivano poco prima di mezzanotte sono dati che in pochi si aspettavano e la stessa candidata Giulia Zanotelli lo conferma. “Avevamo sentito facendo campagna elettorale che c'era un vento diverso. Ma vincere in questo modo a Cles che è una roccaforte di Panizza è proprio una bella sorpresa”.

 

Con il passare delle ore dai rappresentanti di lista continuano ad arrivare segnali che confermano un vero e proprio boom della Lega. L'euforia in piazza Battisti si sente e si vede. “Dobbiamo stare con i piedi per terra e aspettare la fine dello spoglio” dicono ma a poco serve. C'è già qualche militante che sottovoce si offre per gestire la segreteria dei futuri parlamentari oppure nel ruolo di autista.

 

Poco prima delle 3 tra gli applausi arriva il segretario Maurizio Fugatti. Con lui anche la consigliera Donatella Conzatti, assieme alla consigliera provinciale Manuela Bottamendi, che poco prima si trovavano al Green Tower con gli altri militanti di Forza Italia per seguire i primi risultati. “I dati sono molto positivi ma attendiamo la fine dello spoglio” spiega Fugatti prima di mettersi a fare di conto e ipotizzare due eletti per la Lega.

 

Clima di festa anche a passaggio Zippel nella sede di Fratelli d'Italia. Qui oltre a seguire i risultati si è pensato anche a riempire lo stomaco. La presidente Marika Poletti si è prodigata a portare orzetto, canederli e gulasch.

 

In sede c'è Andrea de Bertoldi. “E' un risultato grandioso, comunque vada è avvenuto un cambiamento importante” ci dice controllando i dati che attorno alle 3 lo davano davanti a Franco Panizza per un migliaio di voti. “A breve però vado a casa a dormire almeno due o tre ore per recuperare un po' di forze. Ho davanti un'altra giornata bella pesante”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 novembre - 05:01

E' un po' presto per tirare le conclusioni. Il percorso verso dicembre è lungo e ci sono audizioni, emendamenti e votazioni in mezzo. Ma la manovra sembra piccola, molto piccola, rispetto alle possibilità e alle capacità del Trentino. Tante scelte e decisioni potrebbero essere rimandate al prossimo assestamento di bilancio

20 novembre - 08:02

Aveva 105 anni e da sempre la passione per il volo. Volpi ha ricevuto il brevetto di volo nel 1935, simbolo di tenacia e spirito di servizio

19 novembre - 19:41

Sono una quarantina i soci iscritti alla cooperativa Radio Taxi Trento che operano sul territorio provinciale. "La sicurezza negli anni è diminuita" ha spiegato il presidente Braccia. Al via, intanto, il "Taxi Rosa" per donne e minori che possono usare i mezzi nella fascia notturna con un buono sconto di 5 euro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato