Contenuto sponsorizzato

Orsi, lupi, Translagorai e Valdastico. Ecco cosa pensano i candidati alle prossime elezioni

Favorevoli, contrari, dubbiosi, preoccupati. Alcuni anche entusiasti. Le idee in proposito sono diverse per ogni partito, anche al'interno dello stesso schieramento

Di Donatello Baldo - 10 ottobre 2018 - 06:01

TRENTO. Valdastico, Translagorai, orsi e lupi. Temi ambientali, viabilistici, anche economici che non smettono mai di far discutere. Anche in questa campagna elettorale se ne sta parlando e per questo abbiamo chiesto ad alcuni rappresentanti dei partiti di spiegarci brevemente la loro posizione.

 

Sulla Valdastico c'è stata una manifestazione nei giorni scontro di amministratori e cittadini contrari all'opera. Sulla Translagorai c'è un'intera valle in allarme per un progetto che divide l'opinione tra quelli per il sì e quelli per il no. Mai sopito nemmeno il dibatto sui grandi predatori, orsi e lui che ormai da anni popolano le nostre montagne.

 

Ecco le posizioni, divise per candidato:

 

Roberto Pacher, Lega 

Sulla Valdastico assolutamente favorevole, con uscita a Rovereto e innesto con A22. Translagorai, solo dopo un confronto con il territorio e solo se le categorie economiche lo ritengono utile per lo sviluppo, sempre però salvaguardando l'ambiente. Sull'orso, il progetto Life Ursus è stato un fallimento. Sul lupo, favorevole al contenimento e alla riduzione degli esemplari e soppressione di quelli pericolosi. 

 

Alessio Manica, Partito Democratico

Valdastico, contrario da sempre, non ci sono motivi di viabilità che la giustificano e rispetto a 50 anni fa quando fu concepita, oggi l'obiettivo è quello di spostare le merci sulla rotaia. Sulla Translagorai: non vedo ad ora rischi di tipo paesaggistico e ambientale. Ci sono da fare approfondimenti e c'è ancora lo spazio per interventi che riducano al massimo l'impatto. Orsi e lupi, resto dell'idea che la convivenza sia possibile, all'interno contenimento e controllo. 

 

Alessio Kaisermann, Forza Italia

Favorevole alla Valdastico, favorevole a ogni collegamento rapido, per lo sviluppo e per una maggiore sicurezza stradale. Per quanto riguarda la Translagorai è comunque importante anzitutto il rispetto del territorio. Se servve allo sviluppo turistico è da sostenere. Life Ursus e lupi, l'abbattimento non è la soluzione: esistono altri modi per catturare e spostare gli esemplari problematici.

 

Andrea Cavazzani, Unione per il Trentino

Valdastico: ferro o gomma? Questa è la domanda da farci. Vale la pena attendere completamento della linea TAC fino a Verona. Translagorai: progetto di riqualificazione sensato solo se rimane intatta la naturalità della montagna senza speculazioni. Grandi predatori: non possiamo pensare di ammazzare gli animali per mero interesse economico. Necessaria soluzione per sostenere sia il turismo di montagna che gli allevatori che la natura.

 

Giulia Bortolotti, Futura

La Valdastico è un'opera dannosa per l'impatto ambientale e che in realtà serve solo al Veneto. Porterebbe ai trentini più danni economici in termini di concorrenza alle imprese che non benefici. Il nostro territorio è una risorsa preziosa e su di esso si fonda la gran parte del nostro turismo. Se lo roviniamo senza preservarlo non sappiamo guardare al futuro nemmeno in termini di crescita economica. Translagorai, si deve rivedere il progetto per alleggerire delle strutture da turismo di massa. Su lupi ed orsi la convivenza è possibile, e anche in questo caso si tratta di una risorsa preziosa! Pensiamo a quanti danni ha fatto il caso Daniza!

 

Tommaso Acler, Autonomisti Popolari

Tendenzialmente favorevole alla Valdastico ma c'è bisogno di studiare attentamente la previsione dei flussi di traffico effettivo. E comunque con sbocco su viabilità esistente, meglio se innestata con l'A22. Translagorai, il progetto è da approfondire ma tenendo come punto fermo il rispetto della montagna e l'intervento su strutture già esistenti. Su lupi e orsi, c'è da convincere lo Stato italiano al contingentamento degli esemplari.  

 

Alex Marini, Movimento 5 Stelle

Contrario alla Valdastico, progetto vecchio che non propone alcuna innovazione in materia di mobilità né vantaggi per i trentini. Contrario anche alla Translagorai, è il primo passo per l’assalto all’ultima zona davvero naturale del Trentino. Sì alla soppressione degli animali pericolosi, ma solo nei casi più estremi. Life Ursus deve essere condiviso con le altre regioni alpine. Lo scopo era riportare questi predatori sulle Alpi non solo in Trentino dove la loro popolazione è eccedente rispetto al territorio disponibile.

 

Filippo Castaldini, CasaPound

Valdastico? Vanno studiati l’impatto e i costi. Le infrastrutture stradali vanno sicuramente potenziate, ma anche quelle su rotaia. Translagorai, inutile, basta risistemare le strutture esistenti. Uccisione di orsi e lupi solo in casi estremi, gli esemplari pericolosi vengano messi in una riserva chiusa che possa essere utile anche a fine turistici.

 

Luca Fattor, Civica Trentina

Favorevole sia alla Valdastico che alla Translagorai. Favorevole anche sul possibile abbattimento di orsi e lupi pericolosi: è stata approvata una proposta di Civica Trentina in cui si prevede l'abbattimento in casi di assoluta necessità.

 

Giacomo Bezzi, Unione di Centro

Favorevole alla Valdastico ma sulla Transalgorai bisogna fare un ulteriore approfondimento. Idee chiare su orsi e lupi: ho proposto nella scorsa legislatura la creazione di un parco controllato per orsi e lupi problematici da far diventare attrazione turistica con guide esperte che accompagnano i visitatori.

 

Luca Spagnolli, L'Altro Trentino a Sinistra

L'impostazione ecologista della lista non può che esprimere contrarietà sia alla Valdastico che alla Translagorai. E anche sulla possibilità di abbattere gli esemplari di orsi e lupi potenzialmente pericolosi, c'è contrarietà. 

 

Jacopo Zannini, Liberi e Uguali

La Valdastico è un'opera vetusta, costosa e dannosa. Contrarietà anche alla Translagorai perché l'opera sarebbe troppo impattante. Life Ursus e lupi, no alla revisione della legge e maggiori controlli.

 

Roberto De Laurentis, Tre

Favorevolissimo alla Valdastico, purché l'uscita sia a Rovereto sud, così da dare sviluppo anche a questa parte del Trentino. Questo si collega con la contrarietà alla Translagorai: se c'è la Valdastico e si riduce il traffico in Valsugana, la zona del Lagorai  va riqualificata e valorizzata diversamente. Orsi e lupi: l'orso non è un problema, il lupo sì. Gli esemplari vanno contingentati.

 

Paolo Vergnano, Autonomia Dinamica

No alla Valdastico perché non ha senso economicamente e perché non servirebbe a diminuire il traffico dei mezzi pesanti. Translagorai: giusto lavorare per una montagna fruibile, ma non dappertutto ha senso un ristorante in quota, non sul Lagorai che potrebbe essere valorizzato per altro. Sull'orso, va ricordato che potenzialmente può essere pericoloso per l'uomo, quindi va monitorato. Il lupo invece non è pericoloso, èp specie endemica che comunque va monitorata.

 

Paolo Primon, Popoli Liberi

Valdastico: la zona di Caldonazzo non deve essere toccata. Le soluzioni sono le gallerie, che salvaguardano anche l'ambiente dallo smog, le funicolari e la rotaia per togliere gomma dalle strade. Transalgorai: la montagna è intoccabile ma mantenere e riqualificare quello che c'è in quota è positivo. Orsi e lupi: i cacciatori svolgono un ruolo importante per la tutela della fauna. E' comunque sempre brutto uccidere un animale, ma in Alto Adige non si affrontano questi argomenti, forse lo fanno senza dirlo.

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 dicembre 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 dicembre - 05:01

Firmato un protocollo con l'Istituto Trentino di Edilizia Abitativa per il controllo delle condizioni economiche dei soggetti che richiedono interventi agevolativi per le politiche abitative. L'assessora Segnana: "Il lavoro delle fiamme gialle è garanzia per tutti i cittadini"

12 dicembre - 19:09

Dalla Francia la conferma dell'aggravarsi della salute del reporter. L'intervento per estrarre il proiettile risulterebbe non eseguibile. Il prete: ''Siamo vicini ai suoi cari. Quest'odio deve finire"

12 dicembre - 17:30

La capogruppo in consiglio della Lega interviene sulla necessità di realizzare l'infrastruttura e spiegare quale sarà l'iter da seguire: ''L’obiettivo della Lega e della giunta Fugatti è di uscire dall'impasse infrastrutturale degli ultimi 15 anni di autonomia mal governata dal centro sinistra autonomista''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato