Contenuto sponsorizzato

Toto-ministri, per Fraccaro ipotesi Semplificazione o Difesa. Ecco le indiscrezioni sulla futura squadra di governo

Oggi Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno incontrato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Come Premier è stato indicato Giuseppe Conte 

Pubblicato il - 21 maggio 2018 - 19:30

TRENTO. C'è ancora una volta il nome di Riccardo Fraccaro del M5S all'interno del toto-nomi per la futura squadra di Governo. Per il deputato cinquestelle, già questore anziano in prima linea contro i vitalizi, si è parlato sia per il ministero della Semplificazione che per la Difesa.

 

Ovviamente al momento sono solamente indiscrezioni. Oggi il segretario della Lega, Matteo Salvini, e leader del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, hanno incontrato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Un incontro nel quale è stato indicato il nome del futuro capo del Governo che può portare avanti il contratto che le due parti politiche hanno elaborato in questi giorni.  Il nome fatto da Salvini e Di Maio per il futuro premier è quello di Giuseppe Conte.

 

“Oggi possiamo dire che siamo di fronte a un momento storico. Abbiamo indicato il nome di Giuseppe Conte al presidente della Repubblica. Un nome che può portare avanti il contratto di governo. E sono particolarmente orgoglioso di questa scelta”. Ha affermato Luigi Di Maio.  “Giuseppe Conte sarà un premier politico di un governo politico, indicato da due forze politiche, con figure politiche al proprio interno. E soprattutto con il sostegno di due forze politiche votate. Senza cambi di casacca, senza persone che vengono dal gruppo misto e che entrano in altri gruppi. Non era questo lo spirito che volevamo dare al governo”.

 

Intanto continua incessante il toto ministri. Il leader del M5s Luigi Di Maio potrebbe essere il nuovo ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico mentre Matteo Salvini potrebbe andare ad occupare il Ministro dell'Interno.

 

Giancarlo Giorgetti è dato per il sottosegretario alla presidenza del Consiglio mentre Giampiero Massolo al Ministro degli Esteri.

 

Alfonso Bonafede, assieme con il nome di Riccardo Fraccaro, è indicato per il ministero della Difesa mentre Paolo Savona al ministero dell'Economia. Si ipotizzano poi Laura Castelli al Ministero delle Infrastrutture, Gian Marco Centinaio al Ministro del Turismo, Vincenzo Spadafora al Ministero della Cultura, alla Giustizia potrebbe andarci Alfonso Bonafede ma per lo stesso scranno c'è anche Giulia Bongiorno.

 

Per le Politiche agricole ci sarebbe Nicola Molteni mentre Armando Bartolazzi potrebbe andare alla Salute e Salvatore Giuliano al ministro dell'Istruzione. Infine Sergio Costa all'Ambiente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 11:46

Nel bollettino quotidiano dell'azienda sanitaria altoatesina, i numeri del contagio continuano a segnare cifre importanti. Sono 437 i nuovi positivi su quasi 3500 tamponi, mentre le morti salgono ancora con 7 decessi. Da inizio epidemia le vittime sono state 530 (235 nella sola seconda ondata)

29 novembre - 10:56

La vicenda è avvenuta in stazione a Rovereto, in un primo momento il 60enne ha riferito ai carabinieri di essersi procurato le ferite. Poi ha spiegato di aver mentito e di essere stato aggredito. Rintracciato il presunto aggressore, però, la vittima ha cambiato di nuovo versione oltre a non riconoscerlo


 

29 novembre - 08:53

In dieci hanno deciso di organizzare una protesta, pacifica ma decisamente rumorosa, e ora si sono ritrovati nei guai con una denuncia all’autorità giudiziaria per manifestazione abusiva e disturbo alle persone

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato