Contenuto sponsorizzato

Degasperi: ''Vigili del Fuoco permanenti con autoscale da Automotoclub Storico Italiano ma mezzi sempre nuovi per il comandante?''

Il consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle riprendendo l'inchiesta de ilDolomiti sui mezzi vetusti (anche del 1983) in uso ai pompieri di Trento (e sui problemi di acquisto che sta avendo la Pat per i nuovi mezzi) interroga il presidente del consiglio provinciale

Di Luca Pianesi - 23 agosto 2019 - 06:01

TRENTO. ''Pare che la Lancia Delta full optional con chilometraggio irrisorio (30 mila chilometri) in uso da circa 3 anni sia già stata sostituita con una fiammante Jeep Renegade acquistata (pare) a trattativa privata''. A parlare è il consigliere provinciale Filippo Degasperi che ha presentato un'interrogazione rivolta al presidente della Pat Walter Kasewlder partendo dagli articoli de ilDolomiti di qualche tempo fa. Due pezzi dove si spiegava che ai vigili del fuoco permanenti capita di dover utilizzare dei mezzi dei primi anni '90 e addirittura un Iveco del 1983 (QUI ARTICOLO). 

 

 

Fatti, come scoperto, ben noti alla Pat che da tempo starebbe cercando di acquistare dei nuovi mezzi (almeno due QUI APPROFONDIMENTO) ma i bandi per l'acquisto sarebbero sempre andati deserti. La frese standard riportata è ''appalto non aggiudicato in quanto non è pervenuta alcuna offerta''. A fronte di tutto ciò ecco il consigliere del Movimento 5 Stelle Degasperi che interroga la Pat. Titolo: ''Vigili del Fuoco permanenti: autoscale da iscrivere all’Automotoclub Storico Italiano (A.S.I.) ma mezzi sempre nuovi per il comandante?''.

 

''Recentemente - scrive il consigliere provinciale - la stampa ha reso nota al pubblico la situazione paradossale dei Vigili del Fuoco permanenti di Trento che devono avvalersi di autoscale che potrebbero essere iscritte a pieno titolo al registro tenuto dall’Automotoclub Storico Italiano (A.S.I.) https://www.ildolomiti.it/cronaca/2019/vigili-del-fuoco-permanenti-costretti-a-usare-mezzi-degli-anni-90-e-unautoscala-dell83-quando-arrivano-i-nuovi-veicoli. Pare invece che per l’auto del comandante non ci sia questa opportunità dato che la Lancia Delta full optional con chilometraggio irrisorio (30mila chilometri) in uso da circa 3 anni è già stata sostituita con una fiammante Jeep Renegade acquistata (pare) a trattativa privata. Di seguito le fotografie della Lancia Delta sostituita e della Jeep Renegade sostituta, in un contesto - prosegue Degasperi - (quello dei Vigili del Fuoco permanenti di Trento) in cui, oltre ai casi evidenziati dalla stampa, il mezzo più recente ha già sette anni di vita''.

 

E quindi le domande a Kaswalder: ''Se sia a conoscenza dell’iniziativa e se la condivida; (di conoscere viste) le condizioni della Lancia Delta precedentemente in uso al comandante, la data di acquisto, il costo, il chilometraggio, le ragioni che ne hanno imposto la sostituzione nonché la sua prossima destinazione; (di conoscere) il costo, le modalità di acquisto e il fornitore della Jeep Renegade nonché le ragioni che giustificano e sostengono l’operazione e la trattativa privata''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

22 settembre - 17:08

Poche ore fa il lancio su Facebook ed è subito partito il tam-tam della rete. C'è mistero sulla trama: dovrebbe trattarsi di una serie drammatica e dai risvolti sovrannaturali. Head writer è Ezio Abbate sceneggiatore di Suburra la Serie 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato