Contenuto sponsorizzato

Era contro la sospensione dei corsi di genere, la seconda più votata di Agire lascia il movimento

Franceschi, assessora al Comune di Primiero San Martino di Castrozza, alle scorse elezioni provinciali si era candidata con Agire ed aveva ottenuto 466 voti. Cia: "E' stata molto critica sulla sospensione dei corsi di genere e ha incontrato persone che in alcune occasioni, hanno usato un linguaggio non proprio civile"

Di Giuseppe Fin - 15 aprile 2019 - 16:52

TRENTO. Francesca Franceschi, assessore del Comune di Primiero San Martino di Castrozza, ha deciso di abbandonare Agire, il movimento di Claudio Cia per il quale si era anche candidata lo scorso ottobre alle provinciali.

 

Franceschi contattata al telefono da ildolomiti.it, ha confermato la sua uscita dal movimento ma ha anche spiegato di non voler rilasciare alcuna intervista.

 

Sulle motivazioni che hanno portato all'uscita dal movimento a dire qualcosa in più è Claudio Cia. “All'interno di Agire – ha spiegato – si è imbattuta in chi ha un linguaggio e un modo di proporre le proprie idee che non è sempre civile ma qualche volta anche volgare. Accanto a questo si è anche dimostrata critica in merito sulla sospensione dei corsi di genere nelle scuole. Da qui la sua scelta”.

 

Un linguaggio, quindi, su determinati temi, che ha convinto l'assessora ad andarsene. “Con questo – ha affermato Cia – voglio anche precisare che come movimento non abbiamo mai sposato un certo modo di porsi e un linguaggio volgare. Io stesso ho fatto più di un richiamo”.

 

Il 21 ottobre scorso Francesca Franceschi con 466 voti è risultata la più votata di Agire anche se non è riuscita ad entrare in Consiglio provinciale assieme a Cia che di voti ne ha ottenuto 1745.

 

“All'interno di un movimento territoriale come il nostro – spiega Cia – esiste evidentemente una trasversalità di pensieri. Quando è entrata in Agire conosceva il sottoscritto e apprezzava il modo in cui affrontavo determinati temi. E' una persona che ho conosciuto e che apprezzo anche ora. Posso solo parlare bene di lei”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

22 ottobre - 13:03

“Non può esserci nessuna discontinuità con l’esecutivo precedente mantenendo le leggi più rappresentative del governo Lega-M5s”. Così i Dem roveretani chiedono l’abolizione dei decreti sicurezza firmati dall’ex ministro dell’interno Matteo Salvini

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato