Contenuto sponsorizzato

Biancofiore, dopo l'endorsement risponde Zanetti: ''Grazie ma i miei valori non sono più rappresentati dal partito berlusconiano"

La parlamentare forzista non si è di certo risparmiata nell'endorsement fatto all'ormai ex collega di partito, il consigliere comunale uscente Christian Zanetti. Quest'ultimo, però, ha voluto precisare che non ha più nulla a che fare con Forza Italia. Intanto a Rovereto c'è un nuovo passaggio da Fratelli d'Italia a Forza Italia

Pubblicato il - 14 agosto 2020 - 16:35

TRENTO. ''Sostenetelo, ha lasciato Forza Italia perché non era tra i leccapiedi di Leonardi'' e ancora ''Amici a Trento per #Merlersindaco vi chiedo di votare per Cristian Zanetti, consigliere comunale uscente, un amico, un berlusconiano convinto, costretto purtroppo ad aderire a Fratelli d’Italia perché non era tra i leccapiedi personali del coordinatore regionale di Forza Italia''. L'onorevole Michaela Biancofiore non si è di certo risparmiata nell'endorsement fatto all'ormai ex collega di partito, il consigliere comunale uscente Christian Zanetti (QUI L'ARTICOLO). Quest'ultimo, però, non sembra aver gradito così tanto. Poco importa se al commento fatto dall'onorevole abbia messo un cuore. Oggi, infatti, Zanetti ha voluto sottolineare la definitiva e totale condivisione della linea politica del partito della Meloni.

 

“Nel ringraziare l’onorevole Michaela Biancofiore per le parole di affetto e stima nei miei confronti, mi preme però sottolineare, per chiarezza generale, che il mio passaggio in Fratelli d’Italia – ha spiegato Zanetti - ha carattere di definitiva e totale condivisione della linea politica di Fdi. Non ha quindi a che vedere con la mia esperienza in Forza Italia, a cui non sono più iscritto da quasi 2 anni”.

 

Il consigliere comunale ha spiegato che la decisione definitiva di allontanarsi da Forza Italia è infatti maturata nel tempo, ed è stata naturale, poiché “I valori in cui ho sempre creduto ora non sono più rappresentati compiutamente nel partito berlusconiano. Questo percorso avviato da tempo rappresenta un passaggio strutturale, in quanto da cattolico liberale quale solo, condivido in pieno l’operato e i valori della destra italiana, rappresentati da Giorgia Meloni, e dai nostri riferimenti territoriali in sede nazionale , i senatori Andrea de Bertoldi e Adolfo Urso. Ringrazio tutti gli amici e i militanti trentini del nostro partito, che mi hanno fatto sentire in famiglia sin da subito. Proseguo ora con entusiasmo questa nuova e importante avventura, che rappresenterà il presente ed il futuro del mio impegno politico” ha concluso Christian Zanetti.

 

Non ci sono solo persone che passano da Forza Italia a Fratelli d'Italia. Qualcuno fa anche il percorso inverso. E' il caso di Luigi Campestrini di Rovereto. “C'è chi, in questo periodo, passa da un partito a un'altro perché spera nel 'carrozzone del vincitore' e chi invece sposa i progetti. Ho sposato il progetto di Forza Italia – spiega - perché mi dà la possibilità di poter lavorare per la comunità e la consapevolezza di farlo con un gruppo molto competente”.

 

Parole positive nei confronti del coordinatore Giorgio Leonardi: “Mi ha subito messo a mio agio e comunicato – spiega Campestrini - una voglia di lavorare per la nostra comunità e per il nostro partito che mi ha subito colpito”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 05:01

Le esternazioni del presidente del Mart, come quella sul Covid-19 e "Il virus del buco del culo" o "L'evasore fiscale è un patriota", erano state oggetto di diverse interrogazioni da parte delle minoranze. Consiglieri bollati dal critico d'arte come "depensanti" in qualche occasione e che non ha mai mancato di rispondere, anche duramente, alle varie sollecitazioni

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato