Contenuto sponsorizzato

Comunali in Alto Adige, il centrodestra avanti a Bolzano, ma è testa a testa. L'Svp domina in valle e in città

Prosegue lo scrutinio dei voti, con molti piccoli Comuni che possono già omaggiare il nuovo primo cittadino. Nelle 5 realtà maggiori si attendono risultati più certi, mentre a Bolzano, come previsto dagli exit poll, il candidato del centrodestra Roberto Zanin pare in testa di poco più di 1 punto percentuale

Di Davide Leveghi - 22 settembre 2020 - 11:18

BOLZANO. Dopo i primi risultati emersi dalle urne, con la corsa testa a testa a Vipiteno che ha visto Peter Volgger spuntarla per soli 3 soli, altri Comuni altoatesini possono vantare un nuovo primo cittadino. Tante le piccole realtà con un solo candidato, da Corvara a La Valle, da Meltina a Selva Val Gardena, passando per Senales, Terento, Tires, Trodena e Lauregno.

 

Diversa la questione per Comuni tendenzialmente più grandi, dove si sono sfidati più candidati. A fare da filo conduttore, però, come spesso accade è la “monocrazia” volkspartista. Da Braies a Caldaro, da Casterlrotto a Chiusa, da Rifiano a Sesto Pusteria, e ancora Rodengo e Valle Aurina, a ottenere lo “scranno” di sindaco sono i candidati della “stella alpina”.

 

Per quanto riguarda i maggiori Comuni, quelli al di sopra dei 15mila abitanti, lo scrutinio si trova in alto mare per quanto riguarda Laives e Merano, mentre nel capoluogo, a Bressanone e a Brunico lo spoglio procede, dando gradualmente un quadro della situazione. La sfida principale riguarda Bolzano, dove secondo gli exit poll si prevede il ballottaggio tra il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Renzo Caramaschi e l'ex dirigente del Südtirol e candidato del centrodestra Roberto Zanin.

 

Su 80 sezioni da scrutinare, di cui il 20% scrutinate, nel capoluogo atesino la situazione vede in testa il candidato sostenuto dalle destre con il 35,1%, seguito da Caramaschi con il 34,7%, il vicesindaco uscente e candidato dell'Svp Luis Walcher con il 11,6%, Angelo Gennaccaro con l'8%, Thomas Brancaglion con il 4,1% e gli altri 5 candidati tutti sotto al 4.

 

Per quanto riguarda Brunico e Bressanone, in entrambi i casi, con uno scrutinio ancora agli inizi (rispettivamente 3 sezioni su 14 e 3 su 22), si trova in testa il candidato dell'Svp e sindaco uscente. Roland Griessmair con il 54% e Peter Brunner con il 78,7% guidano per ora la tornata elettorale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

27 ottobre - 20:00

Il presidente Conte ha fatto il punto sul suo dpcm e sul nuovo decreto che accompagna le misure restrittive con molte risorse economiche di sostegno per chi è costretto a ridurre o chiudere la propria attività. Gualtieri: ''Abbiamo scelto le modalità più rapide di ristoro. Il contributo a fondo perduto sarà erogato automaticamente alle oltre 300.000 aziende che lo avevano avuto in precedenza e quindi contiamo per metà di novembre di aver fatto tutti i bonifici''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato