Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, mascherina anche a scuola e scaglionamento più marcato degli orari di ingresso e uscita. La proposta del Pd per salvare la scuola in presenza

La mozione arriva in consiglio provinciale e fa sue alcune istanze riprese anche da il Dolomiti: dalla richiesta di alcuni insegnanti di inserire l'uso della mascherina anche in classe al maggior coinvolgimento dei vettori privati molti dei quali sono ancora fermi

Di Luca Pianesi - 27 ottobre 2020 - 16:27

TRENTO. Sono tanti gli insegnanti che dopo aver letto la lettera pubblicata da il Dolomiti, scritta da un loro collega a Fugatti e Bisesti, che chiede di introdurre l'utilizzo della mascherina anche in classe per gli alunni, stanno inviando mail di sostegno. Alessia in particolare scrive: ''Avrei piacere di sostenere la posizione del collega che ha scritto una lettera alla Pat in merito al Coronavirus''. Aggiungendo che anche gli insegnanti hanno il diritto di vivere e lavorare senza la preoccupazione costante di restare contagiati.

 

Uno stress psico-fisico altissimo che con la presenza delle mascherine potrebbe essere almeno ridotto. Anche perché molti insegnanti non sono più giovanissimi e la preoccupazione aumenta con l'aumentare dell'età, come è noto, con questo terribile virus. ''E vorrei anche instillare un dubbio - aggiunge l'insegnante - in merito a quanto affermato dal dottor Ferro: siamo proprio sicuri che i ragazzi di 12/13 anni abbiamo minori contatti fuori da scuola? Forse in alcune realtà ma in altri contesti non è proprio così''. Il direttore del dipartimento prevenzione di Apss si basa sui dati, lo ha ripetuto più volte, e quei dati hanno addirittura portato, mentre la curva cresce in tutta Europa, a cambiare le regole sulla quarantena arrivando a prevedere non più un bambino per la messa in isolamento di una classe di elementari e medie, ma due.

 

Il tema, quindi, diventa anche politico e un'altra partita importantissima per la scuola e gli insegnati si gioca anche sui mezzi di trasporto visto che alle conferenze di Fugatti, durante le quali alla popolazione si racconta che si stanno usando tutti i mezzi possibili e immaginabili, hanno risposto tramite il Dolomiti alcuni vettori privati spiegando che, invece, alcuni non sono stati coinvolti. In queste ore, allora, ecco che il Partito democratico ha presentato una mozione in Provincia che in parte recepisce proprio queste istanze.

 

''Come Pd - comunica la capogruppo in consiglio provinciale Sara Ferrari - condividiamo la scelta del presidente Fugatti di esercitare l’autonomia scolastica lasciando proseguire la scuola trentina in presenza e non a distanza, anche per gli studenti delle scuole superiori. Oggi, però, abbiamo depositato una mozione, da discutere nella seduta del Consiglio Provinciale della settimana prossima, con la quale interveniamo sul tema''.

 

E quindi tra le proposte troviamo anche la richiesta di ''rafforzare l’utilizzo della mascherina all’interno degli ambienti scolastici per gli studenti delle scuole secondarie del secondo grado'' e ancora ''a stabilire uno scaglionamento più marcato degli orari scolastici di entrata e uscita da scuola degli studenti delle scuole secondarie del secondo grado, se necessario intervenendo anche per definire in modo centralizzato ma coordinato con i dirigenti scolastici modalità organizzative normalmente appannaggio dell’autonomia delle singole Istituzioni scolastiche''.

 

''Riteniamo - prosegue Ferrari - che, in corrispondenza di una situazione generale di contagi in crescita e di classi in quarantena che aumentano, per poterci permettere di continuare a far frequentare la scuola a tutti sia necessario rafforzare le misure di contenimento del rischio. Considerando che gli adolescenti sono gli studenti con più occasioni di socializzazione e che sono anche quelli che utilizzano i mezzi pubblici per raggiungere i propri istituti, risulta necessario potenziare ancora il numero di mezzi di trasporto e di corse, ricorrendo anche ai tutti i veicoli delle compagnie private utili a evitare l’affollamento che si verifica in particolare sul trasporto urbano di Trento e Rovereto''.

 

''Va superata di fatto l’esistenza dei “momenti di punta” della mobilità - conclude il Pd - forzando un maggior scaglionamento degli orari di entrata e uscita dalle scuole. Crediamo che la Provincia a livello centrale debba coordinarsi con i dirigenti scolastici delle due città per pianificare una maggior diversificazione degli orari sia dei vari istituti tra loro, sia delle rispettive classi. Inoltre in corrispondenza di una situazione fattasi più delicata dall’inizio dell’anno scolastico, crediamo che vada rafforzato l’uso della mascherina anche all’interno della scuola''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato