Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, dalle mascherine ad alto filtraggio al potenziamento della ricerca varianti. Rossi: ''Serve passare dalle parole ai fatti per far ripartire la scuola in sicurezza''

Nel corso del consiglio provinciale non è stata approvata una parte del documento presentato dal consigliere di Azione nella quale si prevedeva un'attività di screening mirata e con cadenza regolare come già avviene in Alto Adige 

Pubblicato il - 24 marzo 2021 - 17:45

TRENTO. Potenziare la ricerca sulle varianti virali, fornire mascherine ad alto filtraggio e proseguire le attività di screening anche quando i soggetti sono vaccinati. Sono questi i punti approvati della risoluzione proposta quest'oggi dal consigliere provinciale di Azione, Ugo Rossi.

 

Una risoluzione che ha come obiettivo quello di far riprendere in sicurezza la scuola. Il Consiglio ha accolto all’unanimità tre dei cinque punti che erano contenuti nel dispositivo.

 

Non è stata approvata la richiesta di mettere in atto un'attività di screening mirata e con cadenza regolare, ad esempio ogni due settimane, nel contesto scolastico. Ad essere respinta anche quella di predisporre e adottare un protocollo unico per l'attività di tracing in ambito scolastico per garantire il coordinamento diretto tra le unità di tracing e le scuole.

 

L'assessore Mirko Bisesti nel corso della seduta ha spiegato che “Lo screening nelle scuole, vista la tempestività degli interventi previsti, non sia necessario mentre sono già in atto operazioni di tracciamento in ambito scolastico”.

 

Il consigliere Rossi ha sottolineato l'importanza dell'organizzazione sanitaria, per riuscire a fare in modo che vi sia una netta separazione tra chi si occupa del tracciamento e chi deve interagire con le famiglie, altrimenti l’attività di tracciamento ne risente.

 

“Per quanto riguarda lo screening ogni due settimane – spiegato in una nota il consigliere di Azione - ci chiediamo come mai in Alto Adige stiano proseguendo con screening settimanali. Tutti affermano che la scuola sia l'attività più importante di cui deve essere garantita l'apertura, è necessario però che alle parole seguano i fatti e su questo si investa in maniera prioritaria”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 dicembre - 20:02
L'invito alla vaccinazione arriva dall'azienda sanitaria di Belluno. Al momento l'incidenza, per quanto riguarda l'influenza, è la più alta dal [...]
Cronaca
07 dicembre - 19:33
Don Dante Clauser era nato il 7 dicembre del 1923 e nel giorno in cui il 'prete degli ultimi' avrebbe compiuto 99 anni il Punto d'Incontro di [...]
Cronaca
07 dicembre - 19:37
A partire da giovedì sono attese nevicate anche sopra i 500 metri e a quote più basse nelle valli più strette e meno ventilate. Venerdì la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato