Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Alto Adige, stretta sull'asporto e obbligo di mascherina Ffp2. Alcune aziende cambiano il codice Ateco per restare aperte: ''Serve rispetto regole''

E' in arrivo un'altra ordinanza in Alto Adige per fronteggiare l'emergenza Covid-19, le misure sono attese per la prossima settimana, ci sarà l'obbligo di indossare la mascherina Ffp2 obbligatoriamente in determinati contesti, come il trasporto pubblico: "Il lockdown da solo non serve a nulla, se non modifichiamo il nostro comportamento. C’è bisogno di adeguata disciplina da parte dei cittadini e di ulteriori misure di protezione"

Di Luca Andreazza - 09 febbraio 2021 - 16:21

BOLZANO. "Il contagio è diffuso, sono tante le infezioni sul territorio. Effettuiamo molti test tra molecolari e antigenici, oltre 11.500 solo in queste ore, però il tasso di positività è elevato". Così Arno Kompatscher, presidente dell'Alto Adige, che aggiunge: "Le misure che abbiamo adottato sono necessarie per contenere e ridurre l'epidemia: indispensabile indossare sempre le mascherine Ffp2 e cercare di restare a casa".

 

E' in arrivo un'altra ordinanza in Alto Adige per fronteggiare l'emergenza Covid-19, le misure sono attese per la prossima settimana, come l'obbligo di indossare la mascherina Ffp2 obbligatoriamente in determinati contesti. "Non abbiamo introdotto fin da adesso questa necessità - dice Kompatscher - per permettere alle famiglie di organizzarsi, una regola strettamente collegata alla diffusione delle nuove varianti. E' una decisione che è stata presa in altri Paesi e anche noi vogliamo prevedere questa indicazione. Ci rendiamo conto che serve un po' di tempo per munirsi di questi dispositivi e per questo aspettiamo la prossima settimana. Abbiamo concordato che l’amministrazione pubblica con l’aiuto della Protezione civile metterà a disposizione delle persone meno abbienti le mascherine, in modo che sia possibile a tutti i cittadini indossare questi dispositivi di protezione più efficaci negli ambienti indicati".

 

Ancora non si conoscono esattamente i contesti nei quali sarà obbligatorio indossare la mascherina Ffp2. "Prevediamo diverse situazioni, come il trasporto pubblico, ma nelle prossime ore forniremo gli ulteriori dettagli". Nel documento ci sarà una definizione più stringente dei beni di prima necessità. "Purtroppo abbiamo dovuto constatare che alcune aziende cambiano il codice Ateco per restare aperti: non è questo il messaggio che vogliamo trasmettere, c'è la necessità di rispettare le regole. Dobbiamo ridurre i contagi, se vogliamo raggiungere questo risultato in tempi relativamente brevi, serve anche un comportamento responsabile, le chiusure da sole non bastano".

 

Il lockdown è previsto fino a fine mese e c'è in previsione una stretta anche per quanto riguarda l'asporto. "Ci sono state proroghe anche in Belgio, Francia e Germania. Non ci piace ovviamente intervenire in questo senso, ma come abbiamo permesso tanto nei mesi scorsi, ora dobbiamo stringere. Sono tanti i sacrifici di aziende, lavoratori e famiglie. Abbiamo mantenuto le attività aperte, la scuola in presenza e gli spostamenti fino a quando è stato possibile, per un lungo periodo ci siamo riusciti, adesso dobbiamo cercare di ridurre i contagi. Dobbiamo però farlo tutti insieme con comportamenti responsabili. Nel caso dell'asporto, se ci si ferma in piazza a bere un caffè e si formano assembramenti, i sacrifici non servono a nulla. Ho invitato i sindaci e forze dell'ordine a effettuare i controlli e sanzionare se necessario".

 

Il presidente Kompatscher ha rivolto un appello ai cittadini di attenersi alle regole anche nel privato di limitare gli incontri con persone fuori del proprio nucleo familiare. L’obiettivo resta sempre quello di mantenere la scuola e il lavoro in presenza, anche perché i ristori statali in provincia di Bolzano sarebbero più contenuti rispetto alle altre zone. “Il lockdown da solo non serve a nulla, se non modifichiamo il nostro comportamento. Chiudere le attività non è sufficiente per abbassare i dati delle infezioni. C’è bisogno di adeguata disciplina da parte dei cittadini e di ulteriori misure di protezione per non vanificare gli sforzi fatti finora". A margine del punto stampa, il governatore si è detto favorevole all'ipotesi del premier incaricato, Mario Draghi, si prolungare l'anno scolastico per recuperare le lezioni (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
01 dicembre - 05:01
L'opinione di quello che è stato definito l'angelo dei bambini. Padre, nonno, pediatra e fondatore dell’associazione “Amici della [...]
Cronaca
30 novembre - 20:00
Trovati 199 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 104 guarigioni. Sono 52 i pazienti in ospedale. Sono 840.024 le dosi [...]
Cronaca
30 novembre - 19:39
Il successo dell'opera realizzata dallo scultore veneto a Lavarone è enorme ma dal 2018, quando la tempesta si è abbattuta su Veneto e Trentino [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato