Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, l'affondo di Bassi: ''Gallera lascia per 'riposarsi', quando il turno dell'evanescente Segnana per far spazio a competenza e autorevolezza?''

In Lombardia Letizia Moratti ha preso il posto dell'ormai ex assessore, l'intervento dell'ex rettore: "Di Gallera mi mancheranno solo le imitazioni fatte da Crozza che lo aveva spietatamente messo alla berlina. Sorge spontanea la domanda: considerato l'evanescente ruolo fin qui svolto da parte dell'assessora Stefania Segnana, perché qualcuno non provvede a farla 'riposare dopo le troppe fatiche'?"

Di L.A. - 09 January 2021 - 21:38

TRENTO. "Considerato l'evanescente ruolo fin qui svolto dall'assessora Stefania Segnana perché qualcuno non provvede a sostituirla?". Questo l'affondo di Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, che propone un ricorso al "metodo Lombardia". 

 

"Abbiamo appreso - dice Bassi - che l'ormai ex assessore Giulio Gallera lascia la Sanità lombarda per 'riposarsi dopo le troppe fatiche'. Confesso che ho accolto la notizia con molta soddisfazione: una parte consistente della mia famiglia vive in Lombardia e il fatto che subentri Letizia Moratti mi fa sperare che le cose possano migliorare".

 

L'ex assessore è finito fuori dalla Giunta, paga il conto della gestione dell’emergenza coronavirus, compresa l’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso: i ritardi sulle vaccinazioni contro il Covid-19 e il riferimento ai medici in ferie per giustificare la partenza decisamente più lenta rispetto alle altre regioni.

 

 

L'incarico è stato preso da Letizia Moratti, 71 anni, ex ministra dell’Istruzione, ex sindaca di Milano e ora titolare dell’assessorato al welfare e Sanità; diventa inoltre vice presidente. 

 

"Conosco Letizia Moratti da molto tempo e posso testimoniare che si tratta di una persona capace e intelligente. Si può essere in disaccordo con le sue idee politiche - aggiunge l'ex rettore - ma qui la politica conta poco. Non c'è una soluzione di destra o di sinistra per affrontare la pandemia: bisogna fare il numero minore possibile di errori e gestire situazioni complesse; Gallera aveva ampiamente dimostrato di essere inadeguato al compito che gli era stato affidato e di danni ne ha fatti anche troppi. Di Gallera mi mancheranno solo le imitazioni fatte da Crozza che lo aveva spietatamente messo alla berlina. Ma a Crozza non mancheranno certamente nuovi personaggi da flagellare con la sua satira".

 

Da questa vicenda, il passaggio sul Trentino. "A questo punto, sorge spontanea la domanda: considerato l'evanescente ruolo fin qui svolto da parte dell'assessora Stefania Segnana, perché qualcuno non provvede a farla 'riposare dopo le troppe fatiche' sostituendola con una persona in grado di gestire la Sanità trentina con la necessaria competenza e autorevolezza?", conclude Bassi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 January - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

17 January - 07:40

Nel 2018 la scoperta della malattia. Un tumore contro il quale ha lottato con tutte le sue forze. Nelle scorse ore però la brutta notizia. Luciano Anesi si è spento all'hospice di Mori

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato