Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, l'affondo di Bassi: ''Gallera lascia per 'riposarsi', quando il turno dell'evanescente Segnana per far spazio a competenza e autorevolezza?''

In Lombardia Letizia Moratti ha preso il posto dell'ormai ex assessore, l'intervento dell'ex rettore: "Di Gallera mi mancheranno solo le imitazioni fatte da Crozza che lo aveva spietatamente messo alla berlina. Sorge spontanea la domanda: considerato l'evanescente ruolo fin qui svolto da parte dell'assessora Stefania Segnana, perché qualcuno non provvede a farla 'riposare dopo le troppe fatiche'?"

Di L.A. - 09 gennaio 2021 - 21:38

TRENTO. "Considerato l'evanescente ruolo fin qui svolto dall'assessora Stefania Segnana perché qualcuno non provvede a sostituirla?". Questo l'affondo di Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, che propone un ricorso al "metodo Lombardia". 

 

"Abbiamo appreso - dice Bassi - che l'ormai ex assessore Giulio Gallera lascia la Sanità lombarda per 'riposarsi dopo le troppe fatiche'. Confesso che ho accolto la notizia con molta soddisfazione: una parte consistente della mia famiglia vive in Lombardia e il fatto che subentri Letizia Moratti mi fa sperare che le cose possano migliorare".

 

L'ex assessore è finito fuori dalla Giunta, paga il conto della gestione dell’emergenza coronavirus, compresa l’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso: i ritardi sulle vaccinazioni contro il Covid-19 e il riferimento ai medici in ferie per giustificare la partenza decisamente più lenta rispetto alle altre regioni.

 

 

L'incarico è stato preso da Letizia Moratti, 71 anni, ex ministra dell’Istruzione, ex sindaca di Milano e ora titolare dell’assessorato al welfare e Sanità; diventa inoltre vice presidente. 

 

"Conosco Letizia Moratti da molto tempo e posso testimoniare che si tratta di una persona capace e intelligente. Si può essere in disaccordo con le sue idee politiche - aggiunge l'ex rettore - ma qui la politica conta poco. Non c'è una soluzione di destra o di sinistra per affrontare la pandemia: bisogna fare il numero minore possibile di errori e gestire situazioni complesse; Gallera aveva ampiamente dimostrato di essere inadeguato al compito che gli era stato affidato e di danni ne ha fatti anche troppi. Di Gallera mi mancheranno solo le imitazioni fatte da Crozza che lo aveva spietatamente messo alla berlina. Ma a Crozza non mancheranno certamente nuovi personaggi da flagellare con la sua satira".

 

Da questa vicenda, il passaggio sul Trentino. "A questo punto, sorge spontanea la domanda: considerato l'evanescente ruolo fin qui svolto da parte dell'assessora Stefania Segnana, perché qualcuno non provvede a farla 'riposare dopo le troppe fatiche' sostituendola con una persona in grado di gestire la Sanità trentina con la necessaria competenza e autorevolezza?", conclude Bassi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 September - 06:01
I tagli degli scorsi anni al sistema sanitario sono stati un fallimento con conseguenze drammatiche ed ora questa situazione va a sommarsi alle [...]
Cronaca
19 September - 19:38
Trovati 19 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 17 guarigioni. Sono 16 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in [...]
Montagna
19 September - 20:25
I dati tra il 19 giugno e il 16 settembre non sono ancora ufficializzati perché si attende la conclusione della stagione, molti rifugi sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato