Contenuto sponsorizzato

Covid, Fugatti sul Super Green pass: ''Ci potrebbero essere scelte diverse tra vaccinati e no vax ma bisogna fare di tutto per garantire che non ci siano chiusure''

C'è stato un incontro tra le Regioni e il governo sul Super Green pass. Fugatti: "La linea è quella di avere a cuore la continuità delle attività, avere a cuore che non ci siano chiusure come ci sono state in questo periodo l'anno scorso. La nostra volontà è quella di mantenere le possibilità per le attività economiche e della vita quotidiana dei cittadini"

Di Luca Andreazza - 23 novembre 2021 - 16:51

TRENTO. "La linea di gran parte dei presidenti e che noi sosteniamo è quella di dare continuità alle attività economiche e alla vita quotidiana dei cittadini". A dirlo Maurizio Fugatti, presidente della Provincia. "La volontà è quella di fare di tutto per garantire che non ci siano chiusure". 

 

Nelle scorse ore c'è stato un incontro tra le Regioni e il governo, palazzo Chigi intende accelerare sul decreto che conterrà il provvedimento sul Super Green pass. Il tema è quello dell'erogazione della certificazione verde soltanto per guariti e vaccinati. I tamponi potrebbero restare validi per recarsi sul posto di lavoro ma la durata potrebbe scendere da 72 a 48 ore per i molecolari e da 48 a 24 ore per gli antigenici.

 

Anche la Provincia di Bolzano si è schierata a favore dell'introduzione di questa misura per cercare di arginare la diffusione del contagio e spingere sulle vaccinazioni (Qui articolo). "La linea - prosegue Fugatti - è quella di avere a cuore la continuità delle attività, avere a cuore che non ci siano chiusure come ci sono state in questo periodo l'anno scorso. La nostra volontà è quella di mantenere le possibilità per le attività economiche e della vita quotidiana dei cittadini".

 

Alcune stazioni sciistiche hanno già aperto gli impianti negli ultimi week end con la stagione che entrerebbe nel vivo a inizio dicembre. "Il settore turistico - evidenzia il governatore - ha una forte rilevanza per il Trentino nel periodo invernale. Sappiamo quanto il comparto ha pagato l'anno scorso in termini economici, sociali e umani, la volontà è quella di fare tutto il possibile per garantire che non ci siano chiusure".

 

Già negli scorsi giorni la Pat non ha chiuso all'ipotesi di qualche intervento del governo in materia Green pass a fronte di qualche rassicurazione nei confronti delle categorie economiche (Qui articolo). "Un decreto che è atteso per i prossimi giorni e che potrebbe prevedere scelte diverse tra vaccinati e no vax. Ci sarà un ulteriore incontro in Conferenza delle Regioni. La nostra posizione è quella di non mettere a repentaglio le attività e la vita quotidiana dei cittadini perché eventuali chiusure avrebbero ripercussioni pesanti per il Trentino e per la sua economia", conclude Fugatti.

 

Il bollettino di oggi riporta di 101 nuovi positivi e nessun decesso. Miglioramento della situazione negli ospedali, anche se l'aumento dei contagi preoccupa, seppur ancora sotto controllo (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
08 dicembre - 11:54
Sono 95 i pazienti che si trovato ricoverati nei normali reparti ospedalieri. Salgono a 72 quelli presenti nelle strutture private convenzionate e [...]
Cronaca
08 dicembre - 12:56
Con ogni probabilità, all’origine dell’incidente c’è il manto stradale reso scivoloso dalla neve che sta cadendo in queste ore
Cronaca
08 dicembre - 11:10
Durante la maratona vaccinale le prime dosi somministrate sono state al di sotto le aspettative, sono ancora più di 70mila persone senza vaccino. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato