Contenuto sponsorizzato

Il cagnolino in braccio ''sì'' e il 25 aprile ''no''. Fugatti sui social ''dimentica'' la Festa della Liberazione e sul coprifuoco segue il Capitano

Il governatore del Trentino continua a seguire Salvini e dopo la riapertura anticipata di una settimana di bar e ristoranti all'aperto ora si dice pronto a spostare il coprifuoco, mentre la Lega lancia un sito-petizione per toglierlo. E il 25 aprile? Il presidente ha partecipato alla cerimonia istituzionale (ecco il video con le sue parole) ma ha preferito non ricordare niente sulla sua pagina Facebook usata, invece, pochi giorni fa per lanciare la sua immagine con cagnolino in braccio

Di Luca Pianesi - 26 aprile 2021 - 13:47

TRENTO. Il 25 aprile no, il cagnolino in braccio sì. Ognuno ha le sue priorità e quelle del presidente della provincia Maurizio Fugatti sui social si riducono, essenzialmente, ad emulare in tutto e per tutto il suo Capitano, Matteo Salvini. E così il Trentino si trasforma in terra di sperimentazioni, in avanguardia leghista, nel luogo (piccolo e autonomo quindi perfetto in questo senso) dove le battaglie nazionali del leader della Lega si trasformano in realtà amministrativa. Il braccio di ferro tra il Salvini di lotta con il governo che sostiene, quello di Mario Draghi, è costante e necessario per cercare di risalire una china dei sondaggi in calo strutturale ormai da due anni (e con un Fratelli d'Italia sempre più forte e in grado di crescere ancora essendo rimasto all'opposizione).

 

E ogni volta che Salvini spinge, nel suo braccio di ferro, nasce qualcosa in Trentino. Il 13 aprile Salvini annuncia in conferenza stampa: "Questa mattina ho sentito l'assessore al turismo della Provincia di Trentomi ha preannunciato l'apertura dei ristoranti all'aperto" e il Trentino forza la mano anticipando tutti e aprendo dal 19 aprile (nel resto del Paese si è cominciato oggi il 26 aprile dunque sette giorni dopo). Da qualche giorno la battaglia di Salvini è quella per il ''no al coprifuoco'' e ha lanciato una pagina web spiegando in un video-post: ''Combattiamo questo pregiudizio per cui qualcuno vede solo rosso, per ideologia vede solo rosso. Oggi è il 25 aprile, parliamo di libertà''.

 

Fugatti non ci pensa su due volte e questa mattina su Facebook scrive sul coprifuoco: ''È una misura cattiva ed ideologica che non ha nessuna logica epidemiologica e va contro il mondo produttivo. Su questo sono pronto a fare un’ordinanza''. Poi c'è stato il capolavoro della foto con in braccio il cagnolino. Salvini posta, due settimane fa, la sua immagine e scrive ''chiedo alle persone che sono innamorate degli animali di unirsi alla sfida di pubblicare una foto dei loro amici a quattro zampe'' ed ecco uno stanco Fugatti riprendere il post e mostrarsi con in braccio il suo cane. Risultato? Una pioggia di critiche e insulti dal popolo di Facebook sia per la mossa, non tutti sono il Capitano, sia specificamente perché è Fugatti a farlo, proprio lui che è conosciuto dai più per essere il Governatore che cattura gli orsi e vorrebbe abbattere i lupi (e infatti tra i commenti ce ne erano una sfilza sull'argomento tanto da costringerlo al blocco delle interazioni degli utenti).

 

E il 25 aprile? Nulla: la pagina Facebook del presidente Fugatti si è dimenticata della festa più importante del nostro Paese. Probabilmente dal Capitano non è arrivato nessun ordine di onorare ''L'anniversario della liberazione dell'Italia'' e allora il presidente del Trentino ha preferito non sbilanciarsi, non esprimersi con il ''suo'' pubblico. Eppure il presidente, com'era giusto che fosse, ha partecipato alla cerimonia istituzionale e questo qui sotto è un video che contiene anche il suo intervento. Probabilmente non lo ha ritenuto abbastanza social da guadagnarsi la home della sua bacheca. La foto con il cagnolino però, sì

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 giugno - 13:43
Una scritta che evoca drammi indicibili e che affiancata alla svastica assume significati inequivocabili e orrendi è apparsa nel tunnel Rocce [...]
Cronaca
14 giugno - 13:15
E' successo lungo la strada provinciale che da Camporovere va verso il Trentino. L'autista è riuscito ad uscire in maniera autonoma al mezzo [...]
Cronaca
14 giugno - 11:39
L'indagine portata avanti dalla Guardia di Finanza di Vicenza ed ha visto protagonista un medico dell'ospedale di Asiago. Nei suoi confronti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato