Contenuto sponsorizzato

“Ogni posto auto costerà più di 21mila euro”, raccolta firme contro il parcheggio interrato

La raccolta firme è sostenuta da “Avio democratica” e “Avio per tutti” che alle ultime elezioni si erano presentate con un proprio candidato sindaco, Tullio Zampedri. Parole d’ordine bloccare la costruzione del parcheggio interrato a Sabbionara

Di T.G. - 15 May 2021 - 10:51

AVIO. “I firmatari chiedono di non proseguire con la progettazione del parcheggio multipiano proposto dall’Amministrazione tra via Massa e via Castelbarco; di realizzare invece, in quel luogo, un parcheggio in superficie come previsto dalle precedenti amministrazioni e di cercare altre soluzioni per pianificare i parcheggi per la comunità”. Questo il contenuto della petizione indirizzata al sindaco Ivano Fracchetti e al Consiglio comunale di Avio.

 

La raccolta firme è sostenuta da “Avio democratica” e “Avio per tutti” che alle ultime elezioni si erano presentate con un proprio candidato sindaco, Tullio Zampedri. Parole d’ordine bloccare la costruzione del parcheggio interrato a Sabbionara.

 

“Raccoglieremo le firme sia con banchetti, a partire da sabato 15 la mattina davanti alla cooperativa in piazza Roma e domenica 16 la mattina dalle 9 alle 12 in piazza Conciliazione a Sabbionara, che con il porta a porta”, fanno sapere i sostenitori della petizione. “Un atto – dicono – che si è reso il necessario vista la totale indisposizione della Giunta a valutare delle soluzioni alternative richieste con le nostre mozioni in consiglio comunale”.

 

Secondo i detrattori del progetto il nuovo parcheggio multipiano, posto proprio all’ingresso dell’abitato di Sabbionara su due piani, dei quali uno interrato dovrebbe raggiungere una capienza di circa 80 posti auto. “Il costo previsto per l’opera è pari a circa 1.700.000 euro, cioè 21.250 euro a posto macchina”.

 

Ad “Avio democratica” e “Avio per tutti” piaceva di più il progetto precedente, un normale parcheggio in superficie per 46 posti macchina con un costo di realizzazione di circa 100.000 euro, realizzabile in tempi molto brevi.

 

“In paese – affermano i sostenitori della petizione – ci sono altri terreni da utilizzare per parcheggio con costo massimi di 2.500 euro a posto auto oltre all’acquisizione degli spazi. La concentrazione dei parcheggi in un unico luogo intaserebbe la zona, rendendo pericoloso l’innesto sulla rotatoria e sfavorirebbe, anche commercialmente, altre zone della frazione che si vedrebbero sottratto tutto il flusso turistico verso il castello”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 10:27
Sono stati diversi gli episodi di ragazzi  che  hanno trasformato l'entrata della scuola materna Tambosi in un orinatoio. Un'altra notte [...]
Cronaca
23 giugno - 12:27
Il giovane 22enne è rimasto incastrato tra le lamiere del veicolo, e per questo i vigili del fuoco lo hanno dovuto estrarre con le pinze idrauliche
Cronaca
23 giugno - 12:20
I nuovi posti di lavoro rientrano nel piano di reclutamento nazionale, ora McDonald’s cerca dipendenti anche per le strutture trentine: “Nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato