Contenuto sponsorizzato

“Nessun progetto concreto su cultura, istruzione, turismo e sociale”, Futuro in Comune vota contro assestamento di bilancio: “No a inutili opere faraoniche”

Secondo Futuro in comune la maggioranza intende investire sulla caserma di Castellano gran parte delle risorse comunali “vendendo gli appartamenti destinati a scopo sociale di Pedersano e Villa Lagarina e Casa Scrinzi a Cei, una struttura che avrebbe un evidente potenziale turistico”

Di T.G. - 15 August 2022 - 14:12

VILLA LAGARINA. Nervi tesi in Consiglio comunale a Villa Lagarina dove l’opposizione ha votato contro l’ultimo assestamento di bilancio, da Futuro in Comune infatti trapela “preoccupazione e rammarico” per la strada intrapresa dalla maggioranza.

 

Nella seduta in questione è stato il Documento Unico di Programmazione 2023-2025 (Dup) dove sono delineate le linee politiche di investimento dell’amministrazione comunale. “Queste linee politiche e di investimento – rimarcano da Futuro in Comune – non emergono con forza e chiarezza”.

 

Enrica Zandonai, Jacopo Cont, Gabriele Manica, Giuliano Zandonai, Marco Fumanelli e Italo Battisti puntano il dito contro le carenze programmatiche che riguardano in particolare quattro ambiti: “Nessun progetto concreto su cultura, istruzione, turismo e sociale. Su questi temi – argomentano – la maggioranza non risponde ai nostri dubbi. Il Comune si rifà ai cittadini per realizzare gli obiettivi, ma è carente nei rapporti con la rete associativa del territorio. La collaborazione è un giusto principio, anche responsabilizzare e coinvolgere i cittadini nella gestione dei beni comuni lo sono, finché quei principi non diventano strumenti per demandare, lavarsene le mani o abbandonare al proprio destino chi ci mette l'impegno e la buona volontà”.

 

Scontro anche su servizi e infrastrutture: “Il periodo storico che stiamo vivendo dovrebbe spingerci a rivedere le priorità, a fare un passo indietro su opere faraoniche che rischiano di divenire cattedrali nel deserto”. Per la zona sportiva di Villa Lagarina la maggioranza sta pensando di ristrutturare gli impianti e al contempo inserirvi un’area dedicata alle manifestazioni. Quest’ultima peraltro non convince l’opposizione.

 

“Si vorrebbe creare turismo e valorizzare il territorio ma ricordiamo che da una parte si è deciso di vendere una struttura sulle rive del Lago di Cei e dall’altra Villa Lagarina aspetta ancora un collegamento sicuro alla ciclabile”. Il progetto infatti si è bloccato per via dell’aumento dei costi delle materie prime.

 

“Vediamo la stessa indecisione della Giunta sull’eliporto di Castellano, tanto sbandierato in campagna elettorale. Nel progetto della nuova caserma non compare nonostante l’investimento vicino a 1 milione di euro”, dicono da Futuro in Comune. Sempre sulla caserma dei vigili del fuoco dall’opposizione aggiungono: “Andrebbero valutate delle alternative. È necessario e urgente intervenire anche sulla caserma di Villa Lagarina, opera presente nel Dup ma assolutamente senza previsione di finanziamenti”.

 

Secondo Futuro in comune la maggioranza intende investire sulla caserma di Castellano gran parte delle risorse comunali “vendendo gli appartamenti destinati a scopo sociale di Pedersano e Villa Lagarina e Casa Scrinzi a Cei, una struttura che avrebbe un evidente potenziale turistico. Ogni tanto però – ammoniscono i consiglieri di opposizione – sarebbe auspicabile ragionare e rivedere i piani, gli indirizzi e gli investimenti invece di continuare dritti e spediti con il paraocchi, quasi solo per differenziarsi da un passato politico che si vuole cancellare, compreso chi ne ha fatto parte e quanto di buono è stato fatto”.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 Sep 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 13:15
Il leader di Azione ha detto la sua dopo i risultati delle elezioni politiche, nelle quali a livello nazionale il Terzo Polo ha ottenuto poco meno [...]
Politica
26 settembre - 11:43
A seguito dei risultati delle elezioni politiche, che vede Fratelli d'Italia in testa sia a livello nazionale che provinciale, Ianeselli [...]
Politica
26 settembre - 11:43
Nonostante la parlamentare uscente sia espressione della Lega, il carroccio non supera il 10% e la coalizione di destra è trainata da Fratelli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato