Contenuto sponsorizzato

Orsa F36, Fugatti è stato querelato. Il Partito Animalista Europeo: "Dal governatore una condotta pericolosa non compatibile con l’esercizio della funzione pubblica"

Il movimento ha formalizzato l'atto di denuncia querela alla Procura della Repubblica di Trento, per tramite gli uffici giudiziari dell’Arma dei Carabinieri di Roma. Intanto per sabato 16 settembre è previsto una manifestazione nazionale a Trento delle associazioni animaliste 

Pubblicato il - 09 settembre 2023 - 16:41

TRENTO. Il governatore Maurizio Fugatti è stato querelato per “istigazione a delinquere e delitto tentato”. Ad annunciarlo in queste ore è il Partito Animalista Europeo che in data odierna ha formalizzato l'atto di denuncia querela alla Procura della Repubblica di Trento, per tramite gli uffici giudiziari dell’Arma dei Carabinieri di Roma.

 

L'azione legale è stata presa dal Partito Animalista Europeo a seguito del decreto per l'abbattimento dell'orsa F36. “L’orsa F36 è stata accusata di un presunto 'falso attacco', mai documentato con video, immagini o fototrappole, lo scorso 30 luglio quando due cacciatori l’avevano colta di sorpresa mentre dormiva con il suo cucciolo” spiega il presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli .

 

Mentre in data 6 agosto, continua Fuccelli “l’orsa è stata messa in fuga con dei bastoncini da trekking da una coppia di persone di mezz’età. Anche in questo caso nessun attacco, nessuna prova, nessun filmato, e nessuna certezza che sia lo stesso esemplare.Solo ipotesi. Ricordiamo che l’orsa non è mai stata problematica e non si è mai resa responsabile di aggressioni”.

 

Secondo il Pacobace, il "Piano d'azione interregionale per la conservazione dell'orso bruno nelle Alpi centro-orientali" che oltre a categorizzare i comportamenti dei plantigradi definisce anche le azioni che le autorità possono mettere in atto, il "falso attacco" non prevede la rimozione o l'abbattimento dell’animale, dichiara sempre il presidente del Partito Animalista Europeo.

 

“Alla luce dei fatti – continua - è evidente l’intento criminale di Fugatti, motivato da un presunto tornaconto elettorale in vista delle elezioni del prossimo mese. Si tratta di una condotta pericolosa non compatibile con l’esercizio  della funzione pubblica. Abbiamo il dovere morale e civile di protestare contro le politiche animalicide di Fugatti prima delle elezioni”. Sabato 16 settembre è stata organizzata una manifestazione nazionale da parte di diverse associazioni animaliste.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 maggio - 09:11
A causa della scarsa visibilità, il primo tentativo di avvicinamento dell'elicottero non è andato a buon fine. La donna, insieme ad un [...]
Cronaca
25 maggio - 06:01
L'ultimo episodio è avvenuto a Borgo Valsugana a seguito del quale una operatrice, a causa dello spavento, è stata portata al pronto soccorso. [...]
Cronaca
25 maggio - 08:36
Sono due le donne coinvolte nell'incidente avvenuto a Caldaro poco dopo la mezzanotte. Sul posto i soccorsi con il personale della Croce Bianca e i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato