Contenuto sponsorizzato

Europee, Campobase: "Non ci sarà il nostro simbolo ma sosteniamo il centrosinistra". E puntualizza: "Il Pd ha chiesto disponibilità a Piccoli, ma ha fatto cadere l'ipotesi"

Il partito che rientra nella coalizione di centrosinistra ha approvato un documento per delineare la posizione in vista delle elezioni europee. Le decisioni di Campobase

Di LA - 23 aprile 2024 - 22:36

TRENTO. Non ci sarà il simbolo e viene lasciata la libertà di scelta ai propri elettori, naturalmente il sostegno va al centrosinistra. Questa la decisione di Campobase, anche se non manca una punzecchiatura al Partito Democratico per aver sondato il terreno per un possibile candidato alle prossime elezioni europee, salvo poi lasciar perdere.

 

Il Comitato provinciale di Campobase si è riunito lunedì 22 aprile "per esaminare - spiega la nota - la situazione politica in relazione alle elezioni europee e ha approvato, dopo una approfondita discussione introdotta dalla vice segretaria reggente Chiara Maule, un documento".

 

Un documento che contiene a grandi linee il pensiero di Campobase per le prossime scadenze elettorali. "L’agenda della prossima legislatura europea affronterà temi di vitale importanza: dalla sicurezza comune al rafforzamento tecnologico industriale, dalla trasformazione digitale dei servizi alla diversificazione delle fonti energetiche a salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali. Tutte sfide che riguardano anche i nostri territori e sui quali abbiamo incentrato il proprio programma. Di fronte ai sovranismi e ai populismi emergenti, alle tensioni internazionali e ai venti di guerra nel cuore stesso dell’Europa, l’elezione del prossimo Parlamento europeo diventa uno snodo cruciale al quale, Campobase, quale forza popolare e riformista è deciso a fare la propria parte, pur non potendo presentare, per le regole vigenti, candidati con il proprio simbolo".

 

Nella prossima campagna elettorale per le europee Campobase intende schierarsi con chi si oppone a una visione nazionalistica di stati contro stati in Europa, per promuovere invece una maggiore integrazione politica a livello europeo, indispensabile affinché l’Europa possa avere un ruolo strategico nel mondo, nel rispetto di popoli e comunità locali, in particolare quelle transfrontaliere.

 

"Vale la pena puntualizzare - si legge ancora nella nota - che Campobase non ha proposto nessun nominativo quale candidato nelle liste in competizione per le europee. E' doveroso precisare che, al contrario, è stato il Pd del Trentino ad avanzare informalmente la proposta di una candidatura del nostro presidente Paolo Piccoli nella propria lista per il collegio Nord Est. Ipotesi poi lasciata cadere dallo stesso Partito Democratico".

 

L'invito agli elettori è quello di "partecipare responsabilmente al voto, quale passaggio decisivo per il nostro futuro. Campobase sosterrà le candidature espresse dalle forze politiche dell’Alleanza Democratica Autonomista, con l’auspicio che il prossimo governo europeo possa fondarsi sull’alleanza tra le culture europeiste d’ispirazione popolare, socialista e liberaldemocratica, in netta opposizione alla destra nazionalista e sovranista".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 21:10
Giornata di lavoro per i vigili del fuoco e per il sistema di Protezione civile in Trentino. Disagi alla viabilità tra frane e strade chiuse in [...]
Ambiente
21 maggio - 21:17
Salute e costi, inquinamento, differenziata e l'energia per il riscaldamento domestico, il confronto con Bolzano e la richiesta di attivare un [...]
Cronaca
21 maggio - 18:07
La vicenda di Forti fa emergere sempre più disparità di trattamento e dopo l'incontro in pompa magna con la premier Meloni con tanto di diretta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato