Contenuto sponsorizzato

Comune, rinviato il vertice di maggioranza previsto per domani

La risoluzione dei problemi interni alla maggioranza rinviata

Pubblicato il - 23 settembre 2016 - 11:36

TRENTO. Era atteso per domani il vertice di maggioranza che avrebbe dovuto risolvere le fibrillazioni che hanno messo in subbuglio la giunta di Trento in questi ultimi mesi. Ma la riunione è stata rinviata.

 

Facile pensare che il rinvio sia dovuto alla difficoltà che incontra il sindaco Alessandro Andreatta nel trovare la quadra. 

 

Questo il messaggio che il sindaco ha inviato questa mattina alla maggioranza:

 

"Care consigliere e cari consiglieri, in accordo con i Segretari provinciali delle forze di coalizione, ho deciso di rinviare l'incontro di maggioranza previsto per domani 24 settembre 2016. Dopo alcuni giorni di ascolto e di confronto si è convenuto di prendersi ancora qualche giorno di riflessione per definire assieme entro la prossima settimana il progetto politico più utile per garantire al meglio la prosecuzione del mandato amministrativo nell'interesse della città".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 marzo - 18:42

Il presidente ha confermato l'intenzione di proseguire con le lezioni in presenza. Ferro ha raccomandato di arieggiare gli spazi chiusi e mantenere le distanze sociali: ''Non ci rendiamo conto di quanto sia stressato il nostro sistema sanitario per questo aumento dei ricoveri che temo per i prossimi 10 giorni non potranno che aumentare''

03 marzo - 18:37

Il rapporto contagi/residenti a Giovo continua a rimanere sopra il 3% così il presidente della Pat firmerà a breve l’ordinanza per far scattare nuove misure. Fugatti: “Per le scuole medie non cambia nulla per il resto si applicano le restrizioni da zona rossa”. L’ordinanza in vigore da alla mezzanotte di giovedì

03 marzo - 18:15

Il contagio torna a mettere in difficoltà il sistema sanitario in Trentino con 47 ricoveri in terapia intensiva (il massimo della seconda ondata era stato 53) e altre 3 persone in alta intensità. Chiuse altre 6 classi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato