Contenuto sponsorizzato

Il premio Alcide De Gasperi a Mario Draghi, "Costruttore d'Europa"

Presente anche l'ex presidente Napolitano. Il riconoscimento consegnato dal vice Alessandro Olivi.

Pubblicato il - 13 settembre 2016 - 17:44

TRENTO. La giornata trentina di Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, è iniziata con un incontro privato al palazzo della Provincia con il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano e il vicepresidente Alessandro Olivi che ha fatto le veci del presidente Ugo Rossi, oggi ad Amatrice per l'inaugurazione della scuola costruita dalla Protezione civile trentina.

 

In una città blindata dalle forze dell'ordine l'economista si è spostato verso il teatro Sociale dove, sempre alla presenza di Giorgio Napolitano e di Alessandro Olivi, ha ricevuto dalle mani di quest'ultimo il premio internazionale Alcide De Gasperi dedicato ai “Costruttori d'Europa”. A condurre l'evento il mezzobusto trentino del tg2 Maria Concetta Mattei, ad allietarlo il coro della Val di Sole. Sul palco del teatro cittadino anche il rettore dell'Università di Trento Paolo Collini e il professor Paolo Pombeni, segretario del Premio.

 

Nel suo intervento il presidente della Bce ha ricordato innanzitutto i tre anni trascorsi a Trento in veste di docente universitario: “Con mia moglie e una bambina appena nata, di un mese, arrivammo a Trento nel novembre del '75. Rimanemmo qui tre anni. Furono anni felici”. Ha poi centrato l'argomento europeo affermando che “la costruzione di un’Europa unita è essenziale per assicurarci pace, progresso e giustizia sociale. E con la costruzione della pace, risultato fondamentale del progetto europeo, iniziò la strada verso la prosperità".

 

Il governatore della Banca Centrale europea non ha però nascosto le difficoltà che il Vecchio continente sta passando, dalla Brexit alle paure e alle pulsioni che emergono in questi anni: "Dobbiamo trovare la forza e l’intelligenza – ha affermato – per superare i nostri disaccordi e andare avanti insieme".

 

L'assegno di 25 mila euro ricevuto in premio è stato devoluto interamente alle popolazioni colpite dal terremoto dell'agosto scorso. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, sabato sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato