Contenuto sponsorizzato

M5S:" La legge sulla parità di genere sia sottoposta a referendum"

Il consigliere Degasperi, contrario alle "riserve indiane" chiede sia data la parola ai cittadini. Ostruzionismo anche dei 5 Stelle con 1700 emendamenti

Pubblicato il - 13 settembre 2016 - 15:33

TRENTO. Non è ancora stata discussa (e chissà quando sarà votata), che il Movimento 5 Stelle propone già di sottoporla a referendum. La legge sulla doppia preferenza di genere registra un'altra contrarietà, a dire il vero non nuova: “Riteniamo che imporre il blocco delle candidature per genere – afferma in una nota il consigliere provinciale Filippo Degasperi – equivalga a cercare di risolvere un problema partendo dalla fine piuttosto che dall'inizio. Si introdurrebbe una sorta di “riserva indiana” – continua – che non risolverebbe in alcun modo i reali problemi di accesso alla vita politica di tante donne, ovvero la mancanza di servizi adeguati a permettere loro di partecipare senza dover rinunciare alla famiglia o al lavoro”.

 

“La nostra proposta – continua il comunicato – è di fare ricorso all' Art. 47 dello Statuto di Autonomia, quello che stabilisce le regole per i referendum riguardanti le leggi sulla forma di governo e in particolare sulle modalità di elezione del Consiglio”.

 

Al momento il M5S ha presentato 1700 emendamenti alla legge che verrà discussa in settimana dal Consiglio provinciale. Emendamenti che si sommano ai 4 mila presentati da Rodolfo Borga. “Vedremo se si sceglierà o meno la strada del confronto”, afferma Degasperi. “Le regole del gioco vanno decise dai cittadini senza che nessuno si di arroghi la pretesa di decidere per loro anche su questi temi, fermo restando che nel contesto referendario ciascuna forza politica sarà poi libera di portare avanti la propria visione”, conclude il consigliere.

 

Tra gli emendamenti proposti, uno riguarda il limite assoluto di due mandati completi per ciascun eletto. “Se si approvasse questa impostazione si favorirebbe il ricambio del personale politico e quindi anche di quello di genere femminile” sottolinea l'esponente 5 Stelle.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 October - 12:16
Solo il 3,8% dei soggetti deceduti a causa del Covid aveva completato il ciclo vaccinale, in tre mesi sono stati 1.440 contro i 33.620 morti fra i [...]
Economia
20 October - 09:31
Secondo Confesercenti gli studenti che escono dalle scuole alberghiere con un buon grado di formazione sono pochi e spesso manca la voglia di fare [...]
Società
20 October - 11:13
Da Instagram a Facebook fino a TikTok: i maggiori social del pianeta 'censurano' le opere di nudo e i musei della capitale austriaca hanno deciso [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato