Contenuto sponsorizzato

Referendum, iniziative del Sì e del No e piccole scaramucce elettorali

I comitati del Sì e del No propongono per questa sera due distinti appuntamenti. Contro la riforma Moni Ovadia e Lidia Menapace al Centro Santa Chiara, a favore un dibattito "giovane" al Centro civico di Povo. Ma qualcuno strappa i manifesti del Sì dagli spazi elettorali

Pubblicato il - 20 November 2016 - 14:03

TRENTO. “Hanno strappato i manifesti”, dicono quelli del comitato Basta un Sì di Trento sud. “Nella notte tra sabato 19 e domenica 20 sono stati strappati e rimossi i manifesti per il Si al referendum costituzionale da almeno due plance nella città di Trento: in via 3 novembre e nei pressi del ponte di San Lorenzo".

 

Non ci faremo intimidire da questo gesto antidemocratico. I manifesti – assicurano - saranno prontamente riattaccati”. Ma a parte le scaramucce elettorali, che forse nulla hanno a che fare con le contrapposizioni ma sono opera di qualche ragazzaccio che si diverte a fare coriandoli con i manifesti di propaganda, segnaliamo due appuntamenti che si svolgono oggi in città.

 

“A meno di due settimane dal referendum costituzionale, vogliamo parlarne in modo diverso – annunciano i sostenitori della riforma - i relatori questa volta non saranno esperti giuristi o parlamentari di lungo corso, ma giovani di età media 30 anni: li abbiamo invitati per cogliere il loro punto di vista sugli effetti che inevitabilmente avrà il voto del 4 dicembre”.

 

Eccoli i giovani. Elisa Filippi, coordinatrice dei Comitati Basta un Sì del Trentino, Lorenzo Borga, studente di economia, Franco Ianeselli, segretario generale CGIL del Trentino e Lavinia Sartori, imprenditrice. Modera e introduce Stefano Ricci. L'iniziativa al Centro civico di Povo alle 20.30.

 

Ma non sono da meno coloro che si oppongono alla riforma costituzionale e sempre stasera alle 20.30, ma presso la Sala video del Centro culturale Santa Chiara, schiera due noti esponenti del No: Moni Ovadia e Lidia Menapace.

 

“L'Altra Trento a sinistra – si legge nel comunicato stampa – invita tutti alla serata pubblica su Costituzione e democrazia, tenuta da Moni Ovadia, noto scrittore, autore, attore. Con lui, a sostenere le ragioni antifasciste di un No europeo alla riforma costituzionale sarà presente anche la partigiana Lidia Menapace”.

 

“Al fine di garantire la pluralità dell'informazione – scrive Antonia Romano nella email di invito – si chiede di darne notizia alla cittadinanza”. E noi la diamo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 maggio - 09:58
Dopo le polemiche sui post contro il Governo e Mattarella interviene l’esponente di Fratelli d’Italia: “Sono una persona pacifica, ho [...]
Politica
16 maggio - 06:01
Per via dei protocolli anti-Covid i posti nei nidi d’infanzia sono meno e a Trento sono ben 300 le richieste che non sono state accolte. A [...]
Cronaca
16 maggio - 09:16
L'uomo è stato immediatamente denunciato per guida in stato di ebbrezza con l'aggravante di aver provocato, colpendo le suppellettili stradali, un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato