Contenuto sponsorizzato

Roberto De Laurentis: "A destra solo interessi personali. Le provinciali? Servono leader e alla mia comunità ho anch'io qualcosa da dire"

L'ex presidente degli Artigiani: "Non credo molto alle liste civiche e al movimento dei sindaci di Valduga. Hanno detto tutto e il contrario di tutto. Questi raggruppamenti vanno bene per i comuni, ma a livello provinciale devono caratterizzarsi". Bottamedi e Cia? "Non sono di destra".

Di Donatello Baldo - 20 maggio 2017 - 19:50

TRENTO. A Roberto De Laurentis, ex presidente dell'Associazione Artigiani, uomo dichiaratamente di destra, chiediamo cosa stia succedendo a destra, quale sia la situazione politica che si respira a quasi un anno dalle elezioni provinciali. “Cosa succede a destra? Nulla, non succede nulla”, risponde con il fiatone rispondendo al telefono.

 

Sto andando in bicicletta per tenermi in forma, ci sentiamo dopo”, afferma. E dopo un paio d'ore richiama: “Scusami, ma ho bisogno di scaricarmi ogni tanto, e la bicicletta aiuta. Troppe cose mi fanno girare le scatole”. Anche la politica? “Per certi versi sì”, ammette.

 

Quindi, nel centrodestra trentino non succede niente?

Ci sono tanti gruppetti, di qualcuno non si capisce nemmeno quale sia la consistenza e la prevalenza, mi sa, è quella degli interessi personali.

 

A chi si riferisce?

In generale, ma io penso che non si possono definire di centrodestra Manuela Bottamesi e Claudio Cia. Loro dicono di esserlo perché ci sono praterie infinite: Bottamedi arriva dai 5 Stelle, poi è passata al Patt, adesso è con Stefano Parisi.

 

Il consigliere Claudio Cia ha però sempre detto di essere di destra, di riconoscersi con queste idee.

Diciamo che molti recitano. Fino a qualche anno fa non era di destra, poi sappiamo tutti che la via dei folgorati è piena di gente. Sai, in una pozzanghera tutti devono trovare il loro spazio, mi va bene, ma faccio fatica a pensarlo... 

 

Ma per vincere, a destra, si deve trovare anche l'unità.

Certo, bisogna ragionare per mettersi assieme, ma con le posizioni personali non si va da nessuna parte. Qualcuno potrebbe trovare soddisfazione personale, ma la politica si fa per fare altro.

 

In teoria per governare.

E non lo si fa mettendosi insieme per finta, serve una stessa visione, una stessa idea...

 

Nell'opposizione al centrosinistra autonomista ora al governo ci sono persone che guardano anche verso il centro. Anche verso i civici di Valduga.

Io non credo molto alle liste civiche e al movimento dei sindaci di Valduga. Hanno detto tutto e il contrario di tutto. Questi raggruppamenti vanno bene per i comuni, ma a livello provinciale devono caratterizzarsi.

 

Insomma, devono dire da che parte stanno?

Stanno a destra o stanno a sinistra?

 

Ma loro dicono che per governare basta essere bravi amministratori, destra e sinistra non c'entrano.

Non esiste. L'amministrazione è la conseguenza della visione politica. Ma quale modello di Trentino hanno in mente? Perché è sulla base di un modello, sulla base delle idee che si amministra. Sull'impresa, sulla cooperazione, cosa vogliono favorire? impresa, coop, cosa vuoi favorire? Non diciamo sciocchezze.

 

La sola amministrazione di buon senso non basta?

Possono amministrare Massimeno ma non la Provincia. Ci vuole la politica, e in una coalizione la stessa linea politica.

 

De Laurentis, c'è spazio per un'alternativa di centrodestra al governo del centrosinistra autonomista

Io credo di sì. Mai come in questo momento c'è la possibilità di costruire qualcosa. La frammentazione della sinistra è sotto gli occhi di tutti, il Pd è diviso in tante fazioni, il Patt ritornerà ai suoi livelli fisiologici perdendo tanti voti. E poi il Patt mica è di sinistra.

 

E' di centro, no?

Il Patt è filo-governativo, nel centrosinistra per necessità. E poi c'è l'Upt. Ma mi dica, qualcuno si ricorda una cosa che l'Upt ha fatto negli ultimi tempi? Io non me la ricordo.

 

Considerata la situazione nel campo degli avversari, quasi quasi ce la si fa anche a destra?

Ma serve qualcuno che tenga la barra a ferma, e se si riesce ad andare oltre alla coltivazione del proprio piccolo orticello c'è lo spazio per un'alternativa.

 

Un centrodestra di governo?

Un centrodestra è comunque necessario, che vinca o che perda. Ma l'ambizione di governare è indispensabile, bisogna andare oltre l'orticello e creare un'alternativa reale.

 

Ma serve un leader.

Mai come in questo momento servono leader. Perché serve qualcuno che sappia fare scelte, che sia in grado di assumersi responsabilità, capace di fare squadra, un capitano.

 

Cinque anni fa c'era Diego Mosna.

Non è durato nemmeno un anno. Ma non facciamo confusione: ci sono le persone famose e ci sono i leader, non è la stessa cosa.

 

Alcuni dicono che lei abbia la stoffa.

Beh, in una terra di ciechi, chi ci vede da un occhio diventa re (ride). Ma diciamo che dopo il ruolo che ho ricoperto diventa quasi necessario trasferire competenze e conoscenze anche nell'ambito politico. Ritengo di avere qualcosa da dire anche alla mia comunità, e a sessant'anni non ho certo paura.

 

Non avrebbe nemmeno paura di guidare una coalizione che si presenta in alternativa al governo del Trentino?

Io ho sempre ragionato nell'ottica della costruzione di squadra, anche una squadra nuova, non per forza devo prendere in mano quella che c'è ora.  E la squadra si fa con le persone prima ancora che con le etichette, anche di provenienze diverse ma l'importante è condividere la meta.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 26 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 maggio - 19:13
Se da una parte i negozianti lamentano un calo della clientela nei giorni del concerto, a causa anche delle strade chiuse e [...]
Società
28 maggio - 19:02
La 37enne di Arco Francesca Morghen realizza prodotti con le copertine della celebre rivista, con cui ora è nata una collaborazione. Le [...]
Cronaca
28 maggio - 18:28
Da metà pomeriggio sono in azione i corpi dei vigili del fuoco in gran parte del territorio. A Trento, in via Brescia, un'auto è rimasta bloccata [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato