Contenuto sponsorizzato

In Meccatronica arriva l'azienda che punta ad utilizzare il calore di scarto delle navi per dissalare l'acqua a bordo: “A Rovereto implementeremo nuovi prototipi”

La realtà tedesca Sorption Technologies, che trasforma in freddo il calore di scarto dei processi industriali, ha aperto una sede nel Polo Meccatronica a Rovereto per studiare come applicare questa tecnologia ai dissalatori d'acqua sulle navi

Pubblicato il - 10 agosto 2022 - 18:16

ROVERETO. Utilizzare il calore di scarto prodotto dai motori di una nave cargo per dissalare l'acqua a bordo, evitando di dover partire con la stiva appesantita dalle riserve d'acqua dolce: è questa la sfida che la realtà tedesca Sorption Technologies è pronta ad affrontare nel Polo Meccatronica a Rovereto, dove l'azienda fondata a Friburgo ha aperto una nuova sede. Nella Città della quercia, dice il Ceo Walter Mittelbach: “Implementeremo nuovi prototipi e faremo ricerca e sviluppo”. Il tutto negli spazi dell'hub 4.0 di Trentino sviluppo. Per la realizzazione dell'innovativa strumentazione, Sorption lavora in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche (Itae) nell'abito del progetto europeo Horizon 'Zhenit'. L'azienda insediata in Polo Meccatronica sviluppa, progetta e produce soluzioni per il recupero termico industriale e l'efficienza energetica. Si occupa quindi, spiega Trentino sviluppo, di recuperare il calore di scarto prodotto da processi industriali già a basse temperature, a partire dai 55 gradi centigradi, per trasformarlo nuovamente in freddo da immettere nuovamente nel sistema, o in fonti di calore intermedie per il preriscaldamento con un doppio beneficio, in termini di costi e per l'ambiente.

 

L'azienda ha cominciato a occuparsi a giugno del progetto Horizon 'Zhenit', che terminerà nell'autunno del 2025: assieme a diversi partner scientifici e industriali Sorption Technologies andrà ad applicare la propria tecnologia per il recupero del calore a una nave cargo che opera nel Mediterraneo, la 'Naumon Cargo Pilot'. Il calore prodotto dai motori dell'imbarcazione verrà in sostanza imbrigliato e utilizzato per attivare un dissalatore dell'acqua di mare, con l'obiettivo di rendere disponibile sul mercantile l'acqua dolce senza la necessità di stoccarla da terra. Un obiettivo per il quale Sorption punta ad assumere un PhD industriale in materia e a ospitare uno o due tesisti in fisica, ingegneria o scienza dei materiali. L'impresa tedesca, che ha anche uno stabilimento produttivo in Polonia, ha scelto di aprire una terza sede in Trentino per la vicinanza con i centri di ricerca con i quali già collaborava dalla Germania. “La nostra tecnologia – spiega Gabriele Penello, responsabile business development dell'azienda – permette l'efficientamento dei processi produttivi attraverso l'utilizzo di calore di scarto a basse temperature, ovvero con temperature comprese tra i 55 e i 90 gradi centigradi. Sostanzialmente, attraverso dei chiller termici con refrigerante naturale, andiamo a intervenire su quegli impianti industriali che hanno al contempo produzione di calore in eccesso e richiesta di potenza frigorifera”.

 

Pensiamo per esempio, continua Penello: “Ad un impianto ad aria compressa raffreddato a liquido, dove andrò ad impiegare il calore di scarto che non uso e altrimenti dovrei smaltire all'esterno per raffreddare altri processi. O ancora allo stoccaggio ortofrutticolo, all'ambito del food and beverage, alle industrie produttive che richiedono freddo o un preriscaldamento della materia prima o dei processi, come industrie plastiche, della gomma e chimiche”. Il freddo prodotto in questo modo viene utilizzato come 'freddo di processo', per raffreddare o preraffreddare con temperature variabili fra +5 gradi e +20 gradi centigradi. Un sistema, dice Trentino sviluppo, che permette un risparmio di elettricità tra il 60 e l'80% rispetto a un chiller elettrico tradizionale con una conseguente diminuzione di Co2 prodotta.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 5 ottobre 2022
Telegiornale
05 ott 2022 - ore 21:56
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
06 ottobre - 18:00
Dai costi della materie prime aumentati del 35% alle aree inquinate di Trento nord, Sinistra Italiana lancia l’allerta [...]
Montagna
06 ottobre - 17:18
Il sogno di Miriam Ferrari era quello di potersi un giorno sposare in un luogo posto a oltre 4000 metri di quota: desiderio realizzato lo scorso [...]
Politica
06 ottobre - 16:59
In un comunicato stampa senza firma ma intestato Patt si ribadisce il ''no'' al partito di Giorgia Meloni anche se dopo l'alleanza stretta con [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato