Contenuto sponsorizzato

Design, fashion design e graphic design: a Trento tre nuovi corsi per i diplomi del futuro

La Giunta provinciale in accordo con il ministero ha autorizzato tre nuovi corsi accademici per diplomi di primo livello (triennali). L'offerta sarà attiva da settembre e sarà gestita dalla cooperativa Trentino Art Academy

Pubblicato il - 30 dicembre 2016 - 10:43

TRENTO. L'offerta accademia del Trentino si arricchisce dopo l'attivazione di tre nuovi corsi accademici in design, fashion design e graphic design. Questi percorsi saranno attivi a partire dal prossimo settembre e saranno gestiti dalla cooperativa Trentino Art Academy. Il decreto, proposto dall'assessora Sara Ferrari, è stato approvato dalla Giunta provinciale in accordo con il ministero all'istruzione, dell'università e della ricerca. 

 

Gli obiettivi generali dei tre corsi in design, fashion design e graphic design sono finalizzati alla formazione nell'ambito della progettazione artistica per le imprese, attraverso l'acquisizione delle metodologie progettuali e della loro implicazione con il mondo produttivo, la conoscenza dei fenomeni storici legati all'evoluzione dell'arte, dell'architettura e delle arti applicate e la pratica dei metodi e degli strumenti e delle tecniche comunicative del progetto.

 

I diplomati (si tratta di un diploma di primo livello comprende 3 anni di studio per un totale di 180 crediti e si accede con una maturità quinquennale) potranno svolgere attività professionali di collaborazione per enti e istituzioni private e pubbliche e per imprese di produzione del prodotto. Tutti e tre i corsi hanno durata triennale, frequenza obbligatoria, prevedono un esame di ammissione e un tirocinio obbligatorio.

 

Il corso in graphic design si occupa dell'area relativa alla progettazione artistica della comunicazione visuale attraverso immagini, simboli, logotipi, colori e testi da applicare agli ambiti dell'editoria, della pubblicità, dei prodotti di packaging e del web.

 

Il corso in fashion design tratta l'area relativa alla progettazione artistica di abiti ed accessori. Comprende sia l'ambito culturale proveniente dalla moda e dagli stili, sia quello industriale riferito alle imprese di produzione abbigliamento tessile, calzature e pelletterie. 

 

Il corso in design raccoglie una serie di percorsi progettuali nelle diverse scale di intervento, da quella dell'oggetto a quella dell'ecodesign. Sarà inoltre oggetto del settore il recupero della tradizione memoriale nelle diverse tipologie e tecniche della cultura artigiana. Lo studio presuppone uno sviluppo attento ai vincoli posti dalla specificità economica, tecnologica, merceologica, commerciale e distributiva della committenza, considerando il progetto sia dal punto di vista economico che da quello etico e artistico. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

19 settembre - 15:55

L'escursionista, che si trovava con un amico all'uscita della 23esima galleria, ha perso l'equilibrio sul bordo della scarpata ed è caduto nel vuoto

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato