Contenuto sponsorizzato

La scienza diventa arte, l'acceleratore ionico dismesso riprende vita

L'opera realizzata dall'artista Alberto Tadiello, costruita da Scotoni e dismessa nel 2004, è stata installata a Povo nella corte del Polo scientifico e tecnologico Ferrari e sarà inaugurata il 2 novembre alle 14

Una foto relativa al lancio del concorso di idee nell'aprile 2015 (foto Alessio Coser, archivio Università di Trento)
Di Luca Andreazza - 28 ottobre 2016 - 13:27

POVO. L'arte è la capacità di definire nuove regole comunicative. Anche la scienza può diventare arte. E allora l'acceleratore ionico dismesso diventa così un'opera d'arte grazie all'intuizione di Alberto Tadiello nell'ambito del concorso di idee voluto dall'Università di Trento e dal Mart di Rovereto.

 

L'inaugurazione del acceleratore ionico, costruito dal professor Igino Scotoni e in funzione per esperimenti fisici sulle proprietà superficiali dei metalli dal 1985 al 2004, avverrà mercoledì 2 novembre alle 14 al Dipartimento di fisica Povo 1.

 

L’opera di Alberto Tadiello (sotto il bozzetto), classe 1983 e originario di Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza, è improntato alla sospensione fra ricerca, sperimentazione e utilizzo degli spazi. L'artista cerca inoltre di diversificare l’utilizzo del materiale semplice, ma tecnologicamente complesso, utilizzandolo in modo innovativo.

 

Alberto Tadiello ha sviluppato questo progetto di recupero, rielaborazione e valorizzazione dell'acceleratore ormai dismesso, questa iniziativa è il risultato del concorso di idee promosso dal Dipartimento di fisica dell'Università di Trento in collaborazione con il Mart di Rovereto, il patrocinio della Provincia, del Comune, dei Giovani Artisti Italiani e il contributo dell'Istituto Nazionale di fisica.

 

Il bozzetto di Alberto Tadiello
Il bozzetto di Alberto Tadiello

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 16:35

Il massimo rappresentante della Lega in Trentino, colui che è presidente del partito di governo in provincia commenta sui social che con Ianeselli a sindaco di Trento la città è caduta in basso e poi sotterra il livello della discussione con questo commento rivolto a Rossella, una utente che si è azzardata a commentare quanto da lui postato

23 settembre - 16:29

Votato dal 79,46% degli abitanti di Primiero San Martino di Castrozza, Daniele Depaoli comincerà il suo secondo mandato potendo contare su una netta maggioranza in Consiglio comunale. Antonella Brunet di Prospettive future la candidata più votata

23 settembre - 15:52

Il Comune di San Michele all'Adige, fresco di fusione con Faedo, è stato uno dei paesi in cui si presentava una lista sola. Raggiunto il quorum, sarà Clelia Sandri a guidarlo. Quasi 500 i voti presi da Alessandro Ziglio, candidato più votato in paese. Tre i consiglieri della lista creata a Faedo a sostegno di Sandri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato