Contenuto sponsorizzato

Università, boom di lauree. Record ad Economia, Lettere in mano alle donne, tre 'eroi' a Studi Internazionali

L'ateneo trentino ha visto un'ulteriore impennata di laureati: 3.526 studenti hanno concluso il loro percorso di studio. Le ragazze si laureano più dei ragazzi. Crollano le lauree in Studi Internazionali e Fisica. In calo anche Giurisprudenza. Il rettore: "L'università può creare la base culturale per la parità di genere"

Di Luca Andreazza - 20 dicembre 2016 - 08:57

TRENTO. L'Università di Trento ha vissuto un' ulteriore impennata nella produzione di laureati. Nel 2015 hanno infatti concluso positivamente il proprio ciclo di studi 3.526 studenti, che si traduce in +1,73% rispetto al 2014 quando a lanciare in aria il proprio cappello furono 3.465 universitari. Sfiora invece la doppia cifra e si ferma a +8,39% il confronto con il 2013, quando i laureati si fermarono a 3.230 unità. A laurearsi sono più le ragazze: 1.864 contro 1.662 colleghi maschi (+11%).

 

Boom di lauree nei dipartimenti di Economia e Management, Lettere e Filosofia, Psicologia e Scienze Cognitive e al Centro Interdipartimentale di Biologia Integrata.

 

"Si tratta di un dato interessante - commenta il rettore dell'ateneo Paolo Collini - in quanto il numero dei laureati è maggiore del numero di iscritti. Il calo degli iscritti è un trend nazionale, mentre l'Università di Trento mostra un ottimo tasso di successo e una riduzione dell'abbandono. Questo è un sintomo che a Trento si studia e si lavora bene. Un dato che conferma la crescita degli ultimi anni".

 

Dopo un 2014 in calo, il dipartimento di Economia e Management ritorna a sfornare laureati. Oltre a guidare la classifica in termini di studenti, questo dipartimento si è distinto anche per la variazione percentuale rispetto all'anno precedente: 722 nel 2015 contro i 603 nel 2014 per un +16,48%.

 

Si conferma invece il trend di crescita nell'ultimo triennio a Lettere e Filosofia, capace di registrare nel confronto fra il 2014 e il 2015 un +14,31%, passando da 569 laureati a 664 unità.

 

Ottima la performance anche di Psicologia e Scienze Cognitive, capace di superare quota 300. Gli studenti laureati passano quindi da 270 a 317 per un segno positivo di +14,83%.

 

Numeri più contenuti, ma variazione percentuale al top per il Centro Interdipartimentale Biologia Integrata: 76 laureati nel 2015 contro i 60 tondi del 2014 e +21,05%.

 

A picco invece i laureati nella Scuola di Studi Internazionali e al dipartimento di Fisica, che evidenziano rispettivamente un -40% e un -35,29%

 

In calo anche i laureati in Giurisprudenza, gli studenti scendono sotto la soglia delle 300 unità e dopo l'ottima performance del 2014, ritornano indietro anche rispetto al 2013. 

 

DIPARTIMENTI (Maschi e femmine)201320142015Var. % 2015 su 2014
Dipartimento di Economia e Management71360372216,48%
Dipartimento di Fisica859268-35,29%
Dip. Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica408357335-6,57%
Dip. di Ingegneria e Scienza dell'Informazione208300251-19,52%
Dipartimento di Ingegneria Industriale148206202-1,98%
Dipartimento di Lettere e Filosofia54656966414,31%
Dipartimento di Matematica93121106-14,15%
Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive22627031714,83%
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale399461440-4,77%
Facoltà di Giurisprudenza287347282-23,05%
Scuola di Studi Internazionali444230-40,00%
Centro Interdip. Biologia Integrata – CiBio46607621,05%
Centro Interdip. Mente/Cervello – CIMeC273733-12,12%
TOTALE3.2303.4653.526 

 

I laureati in Economia e Management sono trascinati dagli studenti maschi rispetto alle studentesse: 392 (+21,43%) contro 330 (+10,61%).

 

Pochi, ma buoni. Lettere e Filosofia si conferma un territorio di conquista principalmente femminile, ma l'ottima performance è aiutata dai 184 laureati maschi: +27,17%. Le 480 lauree in rosa (+9,38%) non si fermano certo a guardare e valgono il primo posto in assoluto fra i dipartimenti.

 

Le 17 studentesse di Ingegneria Industriale hanno provato a tenere alta la bandiera del dipartimento registrando un +23,53%, ma non hanno trovato la collaborazione dei 185 colleghi maschi: -4,32% e saldo negativo generale di -1,98%

 

"L'Università di Trento - conclude Collini - registra la realizzazione dell'equilibrio di genere, dove le studentesse hanno voti migliori e un percorso di studi più brillante. Si continua a verificare una tradizionale divisione nei dipartimenti: Ingegneria continua a soffrire nelle quota rosa, ma stiamo operando una sensibilizzazione sulle aree scientifiche, mentre a Lettere si trova un eccesso di studentesse. Questa parità raggiunta cerca comunque di creare quella base culturale in Italia per cui il mercato del lavoro offre minori opportunità alle donne un po' per lentezza del sistema e un po' perché il carico famigliare è  ancora prevalentemente sulle spalle femminili". 

 

Non c'è gara in termini numerici, ma per variazione percentuale a Psicologia e Scienze Cognitive la spuntano nell'equilibrata gara le 257 femmine contro i 60 maschi, rispettivamente a +15,56% e +11,67%.

 

A Sociologia e Ricerca Sociale i laureati crescono del +11,45%, ma le laureate calano del -11,65%, un dato che significa un -4,77% finale.

 

Si contano sulle dita di una mano invece i laureati nella Scuola di Studi Internazionali: i maschi sono solo 3 contro le 27 colleghe. 

 

DIPARTIMENTI (solo maschi)201320142015Var. % 2015 su 2014
Dipartimento di Economia e Management37030839221,43%
Dipartimento di Fisica637456-32,14%
Dip. Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica291247236-4,66%
Dip. di Ingegneria e Scienza dell'Informazione182258222-16,22%
Dipartimento di Ignegneria Industriale135193185-4,32%
Dipartimento di Lettere e Filosofia12413418427,17%
Dipartimento di Matematica445045-11,11%
Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive53536011,67%
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale12311613111,45%
Facoltà di Giurisprudenza11312198-23,47%
Scuola di Studi Internazionali14143-366,67%
Centro Interdip. Biologia Integrata – CiBio18313818,42%
Centro Interdip. Mente/Cervello – CIMeC71412-16,67%
TOTALE1.5371.6131.662 

 

DIPARTIMENTI (solo femmine)201320142015Var. % 2015 su 2014
Dipartimento di Economia e Management34329533010,61%
Dipartimento di Fisica221812-50,00%
Dip. Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica11711099-11,11%
Dip. di Ingegneria e Scienza dell'Informazione264229-44,83%
Dipartimento di Ignegneria Industriale13131723,53%
Dipartimento di Lettere e Filosofia4224354809,38%
Dipartimento di Matematica497161-16,39%
Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive17321725715,56%
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale276345309-11,65%
Facoltà di Giurisprudenza174226184-22,83%
Scuola di Studi Internazionali302827-3,70%
Centro Interdip. Biologia Integrata – CiBio28293823,68%
Centro Interdip. Mente/Cervello – CIMeC202321-9,52%
TOTALE1.6931.8521.864 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
19 giugno - 09:09
I dubbi di Cia sulla commissione interna dell’Apss che dovrebbe far luce sulla scomparsa di Sara Pedri: “Tutto il personale che negli anni ha [...]
Cronaca
19 giugno - 11:21
L’incidente è avvenuto sull’A22 all’altezza di Trento, due motociclisti trasferiti in codice rosso all’ospedale. Gravi disagi alla [...]
Cronaca
19 giugno - 10:44
L'incidente è avvenuto ieri sera (18 giugno) poco prima delle 20 nella zona di Ponte di Legno: una coppia di austriaci alla guida del loro [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato