Contenuto sponsorizzato

Al Teatro sociale Enrico e Walter festeggiano quarant'anni di attività tra bancone e un laboratorio al secondo piano

Il sodalizio quest’anno festeggia i 40 anni di attività dopo le tappe al Pasiel di Cadine e al Nettuno in via Cavour a Trento. Il Bar pasticceria teatro sociale è già da oltre mezzo secolo un punto di riferimento nel panorama cittadino

Foto Daniele Mosna
Di Luca Andreazza - 04 giugno 2018 - 20:52

TRENTO. Cannoli e treccia mochena, strudel e pasticcini, panettone gastronomico e quello tradizionale. Il filo conduttore è l’artigianalità e attenzione alla qualità dei prodotti

 

Questo l’identikit della Pasticceria teatro sociale in via Oss Mazzurana a Trento. Un’attività guidata e presa in gestione nel 2013 da Walter (Goller) e Enrico (Musitelli). I cognomi tra parentesi perché all’affezionata clientela bastano i nomi.

 

Il primo è stabilmente dietro al bancone e il secondo invece al piano superiore in laboratorio impegnato nelle creazioni gastronomiche.

 

“Alle 5 sono già operativo - dice Enrico - per iniziare a sfornare i primi prodotti: la pasticceria è tutta fresca e fatta mano. In questo ho il fondamentale aiuto di Paolo, storico professionista della gestione precedente”. 

 

Il Bar pasticceria teatro sociale era già da oltre mezzo secolo un punto di riferimento nel panorama cittadino. “Una scelta - prosegue Enrico - nel segno della continuità per valorizzare conoscenze e competenze”.  

 

Mani in pasta al Bar pasticceria teatro Sociale

E il sodalizio quest’anno festeggia i 40 anni di attività dopo le tappe al Pasiel di Cadine e al Nettuno in via Cavour a Trento. Esperienza, creatività e tanta, tantissima, passione gli ingredienti vincenti di questo duo sempre in fermento.

 

“Le novità sul lavoro - evidenzia Enrico - sono importanti e cambiare può essere stimolante. Qui abbiamo avuto l’opportunità di ingrandire la nostra attività rispetto agli spazi precedenti”. 

 

Un’avventura quella del teatro sociale iniziata già cinque anni fa. “Dopo tanto impegno - spiega Walter - abbiamo deciso di cambiare e abbiamo colto al balzo questa opportunità. Dietro al bancone siamo in cinque: Iris, Graziella e Asya”.

 

Nel settore dal 1978 i due titolari non si fermano solo alle proposte a base di pasticceria. “A pranzo - conclude Walter - proponiamo piatti di cucina tradizionale molto apprezzati dai lavoratori, così come dai turisti”.

 

Alla sera invece è tempo di aperitivi. E d’estate i tavoli nel centro storico si animano per serate in compagnia e in occasione dagli spettacoli al Sociale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato